SJ Mercato, la giornata - Blitz per Pjanic di Marotta. Berardi vuole garanzie, pretendenti estere per Pereyra

SJ Mercato, la giornata – Blitz per Pjanic di Marotta. Berardi vuole garanzie, pretendenti estere per Pereyra


Riparte “SJ Mercato, la giornata”. Anche quest’estate forniremo un resoconto quotidiano dettagliato di tutte le trattative che riguardano la Juventus sia in entrata che in uscita. Tiene ancora banco l’operazione legata a Domenico Berardi ma, in uscita, anche Pereyra sembra avere un buon numero di contendenti.

IN ENTRATA

Pjanic – Ore decisive per Miralem Pjanic alla Juventus. In giornata blitz di Beppe Marotta a Roma dove ha incontrato il club giallorosso per chiudere l’affare per il centrocampista bosniaco. Il dg bianconero ha chiesto uno sconto sulla clausola di 38 milioni di euro e la trattativa è entrata nel vivo. In città anche Pjanic che proprio martedì è tornato dopo qualche giorno di vacanza a Ibiza e avrebbe già un accordo con i campioni d’Italia. Favorirebbe il gioco della Juventus anche l’infortunio del tedesco Rudiger, riscattato per 9,5 milioni dallo Stoccarda soltanto pochi giorni fa. Inoltre, il 15% della clausola di Pjanic, andrebbe allo stesso giocatore secondo un’indiscrezione riportata da La Gazzetta dello SportSiamo alla stretta finale: non verrà pagata la clausola, per via del 15% che andrebbe versato al calciatore, l’offerta è di 30 milioni +2. Per il bosniaco previsto un ingaggio da vero top player: quasi 5 milioni annui per cinque anni.

Berardi – Il punto cruciale della trattativa riguarda le garanzia offerte al giocatore. Berardi infatti vorrebbe giocare, anche alla Juventus, senza accontentarsi di un ruolo da comprimario. Per questo motivo il mister Massimiliano Allegri e lo stesso Berardi avrebbero parlato dell’eventuale scenario che vedrebbe il giocatore a Torino. Del resto l’accordo fra bianconeri e neroverdi è già stato fissato a 25 milioni di euro, che tuttavia Marotta proverà ad abbassare inserendo qualche contropartita tecnica. (Leggi qui per l’approfondimento).

darmian-manchester1Darmian – Il suo nome era finito sul taccuino dei dirigenti bianconeri prima che arrivasse l’accordo con Dani Alves. Tuttavia, il 26enne terzino del Manchester United, potrebbe essere finito nella lista degli “scontenti” con l’arrivo del tecnico Josè Mourinho, e rappresentare dunque un’occasione da seguire con interesse. (Leggi qui per l’approfondimento).

Gabriel Jesus – L’attaccante 19enne non ha esattamente un costo abbordabile: il Palmeiras chiede 25 milioni infatti, mica bruscolini. In più, su di lui ci sarebbe anche la concorrenza del Real Madrid e dell’Inter, che con la nuova proprietà gradirebbe investire sui giovani talenti. Ad ogni modo, il giocatore che da tempo è seguito da Paratici, probabilmente non troverebbe neanche molto spazio in una Juve vicinissima alla definizione dell’accordo con Domenico Berardi del Sassuolo. (Leggi qui per l’approfondimento).

Kovacic – Il croato continua a piacere molto ad Allegri. La Juventus potrebbe parlarne col Real Madrid nell’ambito della “recompra” legata ad Alvaro Morata, provando a chiedere l’inserimento dell’ex Inter in prestito con diritto di riscatto. I Blancos tuttavia lo valutano 25 milioni, troppi per il budget a disposizione di Marotta e Paratici, che al massimo sarebbero disposti ad arrivare a quota 20 milioni, sperando comunque di chiudere ad una cifra più vicina ai 15. Più probabile che il Real riveda la formula del suo addio in direzione Torino: prestito con obbligo di riscatto. Ma rimarrebbe comunque da fissare il costo. Precisiamo, la sua eventuale trattativa non pregiudicherebbe l’affare Pjanic. (Leggi qui per l’approfondimento).

IN USCITA

Foto LaPresse - Daniele Badolato 25/10/2015 Torino ( Italia) Sport Calcio Juventus - Atalanta Campionato di Calcio Serie A TIM 2015 2016 - Stadio "Juventus Stadium" Nella foto: Kwadwo Asamoah Photo LaPresse - Daniele Badolato 25 October 2015 Turin ( Italy) Sport Soccer Juventus - Atalanta Italian Football Championship League A TIM 2015 2016 - "Juventus Stadium" Stadium In the pic: Kwadwo Asamoah

Asamoah – Sul fronte partenze, appare probabile quella del ghanese. Tuttavia molto dipenderà da quanto, e se, il Chelsea vorrà investire per accaparrarsi il centrocampista. Reduce da un lungo periodo costellato da infortuni, infatti, Asamoah potrebbe lasciare Torino, specialmente in caso di una super offerta di circa 20 milioni di euro. In fondo il bianconero è un ex pupillo del nuovo tecnico dei Blues Antonio Conte, per cui Abramovich potrebbe decidere di accontentare l’allenatore leccese avallando l’acquisto. A tal proposito sono arrivate le parole del procuratore del giocatore, che però smentirebbero l’ipotesi di trasferimento: “Ci lusinga l’interesse di società importanti e blasonate come il Chelsea, ma Asamoah sta bene alla Juventus, deve tanto a questa società e non ha intenzione di trasferirsi”. (Leggi qui per l’approfondimento).

Lichtsteiner – Non si placano le voci che vorrebbero lo svizzero lontano da Torino. Anche per lui l’ipotesi Chelsea si fa largo, anche in virtù di un’offerta che sembrerebbe aggirarsi sui 10 milioni di euro per i bianconeri, con un contratto di tre anni al giocatore. Ricordiamo che il contratto di Lichtsteiner scade a giugno del 2017 con opzione per il 2018, per cui monetizzare adesso sarebbe quasi un obbligo per la Juventus, specialmente con l’arrivo di Dani Alves. (Leggi qui per l’approfondimento).

Pereyra – Il Tucumano interessa molto ai club d’Oltremanica, in particolare a West Ham e Southampton. I primi avrebbero offerto anche 15 milioni, cifra che però viene ritenuta bassa da Madama, specie in virtù dell’investimento effettuato con l’ex Udinese, che ammonta a 14 milioni di euro con il riscatto avvenuto durante la scorsa estate. I bianconeri lascerebbero comunque partire l’argentino per 20 milioni, che potrebbero essere offerti dallo Zenith San Pietroburgo di Lucescu, qualora l’interesse venisse concretizzato con un’offerta. (Leggi qui per l’approfondimento).

ULTIME NOTIZIE