Troppo divario tra JWomen e Orobica: a Vinovo termina 7-0

Troppo divario tra JWomen e Orobica: a Vinovo termina 7-0


Senza il campionato e con la Supercoppa rinviata a data da destinarsi, la Juventus Women affronta in amichevole la neopromossa Orobica. Rita Guarino mette in campo un 3-5-2 con Ekroth che torna in difesa, Sikora e Hyyrynen ali di centrocampo e attacco con Bonansea e Girelli.

PRIMO TEMPO

È una Juventus camaleontica: a parte la difesa a 3, variano molto nei movimenti le centrocampiste, passando spesso dal 3-4-3 al 3-5-2. Sono soprattutto Rosucci e Bonansea a mettere in difficoltà le avversarie, riuscendo a non dare punti di riferimento e a liberare dalle marcature Girelli, decisamente la migliore in campo. L’Orobica si fa vedere in attacco all’ottavo minuto con un contropiede di Foti, brava Giuliani a chiudere con una perfetta uscita. Dopodiché, la Juventus prende in mano le redini del gioco e comincia a lavorare sui fianchi. Girelli fa le prove del gol: la sua punizione dal limite prende il palo. Più fortuna al 19′: sul cross di Cernoia la punta ex Brescia mette dentro di testa e batte l’incolpevole Lonni. Il duo Cernoia e Girelli è infuocato:la prima mette assist a profusione, la seconda segna. Lo dimostrano nelle azioni che portano ai successivi gol bianconeri: al 23′ un lancio di Cernoia mette Girelli in condizione di controllare palla, girarsi e battere ancora il portiere orobico. Venti minuti più tardi, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ancora Girelli a mettere dentro il 3-0 che sancisce la fine di un primo tempo a tinte bianconere.


LE PAGELLE DI JWOMEN-OROBICA: CLICCA QUI!


SECONDO TEMPO

Tanti i cambi decisi da Guarino: dentro Russo, Panzeri, Franco, Boattin, Caruso, Nick e Aluko. Anche senza Girelli le Women riescono ad andare in rete dopo pochi minuti, e lo fanno con Bonansea (al primo gol in precampionato), brava a concludere in rete sull’ennesimo assist di Cernoia. Sul 4-0 la partita ha poco da dire: Juventus che gestisce in tranquillità la partita, senza patire mai le azioni orobiche. La fame di gol non si placa e le bianconere vanno in gol prima con Franco al 66′ su azione di calcio d’angolo, poi il gran gol di Bonansea con un tiro a giro al 71′ per la doppietta personale. C’è spazio anche per il gol di Aluko, che supera il portiere in uscita, per un 7-0 finale che dice tutto su quello che si è visto in campo.

Loading...