Difesa Juve, si lavora: casting al centro e sulla destra, si riparte da una certezza

Difesa Juve, si lavora: casting al centro e sulla destra, si riparte da una certezza


La difesa, negli ultimi sei anni, è stato il punto forte della Juventus. È da lì che sono partiti i successi bianconeri, da una base solida e duratura. Ma con l’addio di Bonucci, ancora prima quello di Evra e l’avanzare degli anni per Barzagli, Chiellini e Lichtsteiner è diventato necessario un restyling.

Niente più difesa a tre, schema ormai consolidato nelle ultime stagioni, per passare a un modulo più offensivo. Il 4-2-3-1 dell’anno scorso sarà quello di partenza, ma vedremo anche un 4-3-3 a trazione anteriore e qualità da vendere.

Si lavora sulla difesa

Ora, però, servono rinforzi per la retroguardia: il solo Mattia De Sciglio non basta. Se – come sembraStephan Lichtsteiner andasse al Nizza, dovrà arrivare un nuovo terzino destro. E, stando a quanto trapela, i bianconeri potrebbero anche andare su un nuovo difensore centrale.

Tutto dipende dalla tenuta fisica dell’attuale quartetto: Barzagli, Chiellini, Benatia e Rugani. È proprio quest’ultimo a dare meno preoccupazioni, mentre gli altri hanno bisogno di essere testati. Se non convincessero, c’è già pronto Ezequiel Garay, centrale del Valencia.

L’argentino, arrivato in Spagna dallo Zenit, sembra interessare alla Juventus: ma ogni discorso è rimandato a dopo il 15 agosto. È questo quanto riporta Tuttosport, che giustifica l’attendismo juventino con la volontà di verificare le condizioni di chi c’è già.

Discorso aperto sulla destra

È un compagno di squadra di Garay, Joao Cancelo, a dare qualche grattacapo in più. Il portoghese è, forse, il principale obiettivo per la fascia destra: giovane, comunitario e con spiccate dote offensive. Deve migliorare ancora in fase difensiva, ma ha grandissime qualità.

Il problema principale è rappresentato dal Monaco, che è fortemente interessata al ragazzo. Inoltre, il Valencia, fanno sapere dalla Spagna, non ha fretta di cedere: potrebbe anche rimanere lì. Ecco perché la richiesta è alta – circa 35 milioni di euro.

Stando a quanto scrive il Corriere dello Sport, inoltre, gli spagnoli hanno smentito di aver ricevuto offerte dalla Juve. Nei giorni scorsi, infatti, era filtrata una proposta di 17 milioni più Lemina. Rimane certo, però, che si continuerà a lavorare su questa pista.

eva

La certezza è a sinistra

Se a destra il casting è ancora in corso, a sinistra si riparte da una certezza: Alex Sandro. Il tentativo del Chelsea c’è stato, e pure forte: tanto che si pensava fosse tutto fatto. Il calciatore, però, non ha forzato la cessione e, alla fine, rimarrà.

Ora come ora si pensa al rinnovo del contratto, ma non c’è nessuna fretta. Il brasiliano sa di essere centrale nel progetto bianconero e avrà un ingaggio adeguato. Anche se la proposta inglese lo aveva stuzzicato, continuerà ad arare l’out sinistro.

Proprio lì dove la Juventus vorrebbe inserire Leonardo Spinazzola, attualmente in prestito all’Atalanta. Le voci su un suo ritorno bianconero non si spengono, ma i bergamaschi fanno muro.

Gasperini non vuole più perdere pezzi pregiati: dopo l’addio di Conti, insomma, non ha intenzione di smantellare la difesa. La sensazione è che i bianconeri dovranno aspettare la naturale scadenza dell’accordo con i nerazzurri.

ULTIME NOTIZIE