"Roma-Benatia: era tutto fatto, poi accordo saltato". Ora la Juve è avanti

“Roma-Benatia: era tutto fatto, poi accordo saltato”. Ora la Juve è avanti


Alla voce “priorità del calciomercato estivo” Marotta e Paratici hanno inserito anche l’acquisto di un difensore centrale. Con la partenza di Caceres e con l’impiego ormai sempre più definitivo della linea difensiva a 3, serve inevitabilmente un quinto centrale che possa completare il pacchetto difensivo. I nomi in cima alla lista della dirigenza bianconera, ad oggi, sono due: Shkodran Mustafi e Mehdi Benatia.

CORSA A DUE – Se per il classe ’92 tedesco spaventano un po’ le elevate richieste del Valenciaper il marocchino del Bayern Monaco l’ostacolo economico è sicuramente più facile da superare. Si ha l’impressione che, semmai la Juventus dovesse convincersi dell’esborso economico per Benatia, Marotta e Paratici non avrebbero problemi a trovare l’accordo col Bayern. Sfruttando, tra le altre cose, l’improvviso dietrofront della Roma che, secondo quando riportato dall’edizione odierna de “Il Messaggero” era in procinto di definire il ritorno del centrale difensivo a Roma.

benatia juventusACCORDO SALTATO – Sabatini si era convinto ad accontentare Spalletti con un acquisto di sicura affidabilità in difesa. Accordo trovato sia col Bayern (prestito con obbligo di riscatto fissato a 18 milioni), sia col giocatore (3 milioni netti a stagione). L’infortunio di Rudiger, però, ha complicato i piani giallorossi: non potendo più trattare col Chelsea la cessione del difensore tedesco, la dirigenza capitolina si è trovata costretta ad accelerare la cessione di Pjanić alla Juventus per regolarizzare la sua posizione finanziaria con la UEFA. Bloccato tutto, con Bayern ed entourage del giocatore che non hanno più notizie da Trigoria da settimane.

JUVE IN VANTAGGIO – Dopo che un recente sondaggio dell’Inter è stato rigettato dal giocatore, la Juventus sembra attualmente l’unico club realmente in corsa. Bayern e Juventus presto si incontreranno, perché i bavaresi vorrebbero anticipare a quest’anno il riscatto di Coman. In quell’occasione, sicuramente ci sarà modo di parlare del classe ’88 marocchino.

ULTIME NOTIZIE