Juventus, il colpo a centrocampo dalla Serie A è a rischio: si intromette la Lazio

Sembrava vicinissimo alla Juve, invece nelle ultime ore si è inserita forte la Lazio sul talento della Serie A.

Dopo questa stagione tutt’altro che esaltante, è facile intuire che ci saranno grossi scossoni in casa Juventus durante un’estate che, a prescindere dalle temperature esterne, si prospetta più rovente che mai.

Molti i nodi da sciogliere, dalla questione allenatore ai rinnovi spinosi come quello di Rabiot, oltre a tutta la gestione dei tanti giovani di rientro dai prestiti, su tutti sicuramente Matias Soulè.

Uno dei reparti apparsi più in difficoltà in questa stagione è stato sicuramente il centrocampo, complice le squalifiche di Fagioli e Pogba e la stagione non esaltante di Miretti e Locatelli. Sembra che Giuntoli dispenserà la maggior parte delle risorse economiche proprio a centrocampo: sfumato probabilmente Ferguson per i problemi fisici che ha avuto, l’obiettivo primario sembra essere Koopmeiners.

Attenzione però ad un’altra pista, proveniente sempre dal nostro campionato, su cui nelle ultime ore sembra essersi avventata forte la Lazio.

Juventus, su Colpani piomba la Lazio

Secondo tuttomercatoweb.com sul Flaco Colpani, da mesi in orbita Juventus, si è mossa forte la Lazio.

Juventus, forte concorrenza della Lazio su Colpani
Andrea Colpani, 8 gol e 4 assist in questa stagione, è il nome per il dopo Luis Alberto (lapresse)-spazioj.it

I biancocelesti sono alle prese con un nuovo progetto tecnico dopo l’addio di Sarri e l’arrivo di Tudor e sono alla ricerca di giocatori idonei all’idea di calcio del nuovo tecnico. Incassato l’addio di Felipe Anderson che dal primo luglio sarà un nuovo calciatore del Palmeiras, la Lazio si prepara a dire addio anche ad un altro simbolo dell’ultimo ciclo vincente, Luis Alberto.

Proprio Colpani, 8 gol e 4 assist in questa stagione, è stato identificato come sostituto ideale per la nuova Lazio di Tudor. Il trequartista scuola Atalanta è già immerso in un sistema simile a quello dell’allenatore della Lazio, e sarebbe la pedina perfetta da piazzare nei due dietro la punta nel 3421 di Tudor sia per interpretazione del ruolo sia per attitudine al sacrificio, uno dei mantra del tecnico croato.

Impostazioni privacy