“È stato uno shock!” Le parole del calciatore sulla sua esperienza con la Juve

Patrick Schick, oggi grande protagonista con la maglia del Bayer Leverkusen, in Italia ce lo ricordiamo tutti per le prodezze in maglia Samp e per la non felicissima esperienza con la Roma. Prima dell’approdo nella Capitale, però, il bomber ceco era stato protagonista – suo malgrado – di un episodio controverso: la Juve, dopo aver trovato l’accordo con la Sampdoria per l’acquisto a titolo definitivo, bloccò tutto causa problemi riscontrati nelle visite mediche. Oggi il ragazzo, a distanza ormai di qualche anno da quel brutto momento, si è aperto ai microfoni di The Indipendent:

Fu uno shock. Io non sentivo nulla che non andasse dentro di me, pensavo di essere sano. Quando mi dissero che si trattava di un problema cardiaco, la paura prese il sopravvento. Ero preoccupato per il mio stato di salute e per la mia carriera: temevo che quel problema potesse porre fine alla mia ascesa e che non avrei potuto più giocare a calcio“.

Oggi, quasi 5 anni dopo, Schick pare essersi lasciato definitivamente alle spalle quei problemi e ha tutta l’aria di chi vuole spiccare il volo. In questa stagione sono già 18 gol e 7 assist in 16 partite di Bundesliga. Un ruolino di marcia da campione, conquistato negli anni con tutta la fame di chi ha visto il suo sogno appeso ad un filo ma non ha voluto saperne di abbandonarlo. Da shock a Schick, di nuovo, come ai vecchi tempi.

Pierfrancesco Vecchiotti