Juventus-Napoli 2-0 le pagelle| Szczesny paratutto, Cuadrado super: la Supercoppa è bianconera

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

La Juventus si impone 2-0 sul Napoli al Mapei Stadium e porta a casa la nona Supercoppa Italiana della sua storia. Sugli scudi Szczesny e Cuadrado, ma la partita è decisa sempre dal solito Cristiano Ronaldo. Vediamo tutti i voti.

I VOTI

Szczesny 7 – C’è sempre. Il polacco è la garanzia di questa stagione bianconera: parata super su Lozano e respinta all’ultimo secondo che indirizzano la coppa verso Torino. Un vero top player.

Cuadrado 7 – Quanto si è sentita la mancanza del colombiano. Regista della squadra quando la palla non riesce a passare centralmente, mette in campo tutta l’esperienza e la personalità che sono mancate senza di lui. Si regala anche l’assist per il raddoppio di Cuadrado.

Bonucci 6 – Non soffre particolarmente né Petagna né Llorente. La manovra passa molto dai suoi piedi, che trovano spesso centralmente gli attaccanti bianconeri.

Chiellini 6 – Il capitano è tornato e alza la coppa, questo è il miglior messaggio possibile per Andrea Pirlo. Grande presenza come sempre dentro l’area di rigore, anche se, come il compagno di reparto, non ha tanto da fare.

Danilo 6 – Dove lo metti, lì gioca. E bene. Lozano lo anticipa una sola volta, ma ci pensa Szczesny a salvare tutto. Per il resto, il messicano non sfonda mai dalla sua parte, anche se il brasiliano della Juventus non riesce mai a spingersi in avanti.

Chiesa 5,5 – Poco presente nel primo tempo, anche per i ritmi molto blandi. Esce all’intervallo: speriamo rientri presto. (dal 45′ Bernardeschi 6 – Pronti via sfiora il gol. Entra bene in partita, anche se in difesa lascia un po’ a desiderare in alcune occasioni.)

Arthur 6,5 – Nel primo tempo un po’ fuori dal gioco, ma poi si alza nei ritmi e nella qualità. Alcuni passaggi li vede solo lui: deve avere continuità per prendersi il controllo di questa squadra.

Bentancur 6,5 – Alza il ritmo rispetto all’orrenda prestazione di Milano: pressa molto bene in avanti, si propone spesso per il passaggio dei difensori ed è attento in fase difensiva. Questo è il vero Lollo. (dal 84′ Rabiot s.v.)

Mckennie 6 – Non in evidenza come ci ha abituati quest’anno, però si propone spesso e punta anche l’uomo spesso. Pesa, però, l’errore di inesperienza e di ingenuità sul rigore, poi sbagliato, da Insigne.

Kulusevski 6 – Quando prende la palla col sinistro, dà sempre l’impressione di poter creare tanto. Nell’imbuto dei tanti difensori del Napoli trova poco spazio, però in alcuni casi sbaglia l’ultima scelta: da uno come lui ci si può aspettare di più (dall’83’ Morata 6 – Tocca un paio di palloni e uno lo butta dentro. Va bene così.)

Ronaldo 6,5 – Non è il Ronaldo che ci ha abituati a prestazioni altisonanti, ma è il Cristiano che decide le partite importanti e porta i trofei a casa. Ha un pallone giocabile in area, lo butta dentro e decide la Supercoppa.

Pirlo 6,5 – Stavolta la formazione è quella giusta. C’è ancora tanto da migliorare, ma la Juve mentalmente c’è e questo è un miglioramento rispetto alla partita di Milano. Primo trofeo da allenatore, ma il tecnico bianconero spera che questo sarà soltanto un trampolino per le competizioni future.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook