Chiellini: "Suarez non doveva scusarsi, anch'io sono un gran figlio di..."

Chiellini: “Suarez non doveva scusarsi, anch’io sono un gran figlio di…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Ancora Giorgio Chiellini al centro dell’attenzione con la sua autobiografia, questa volta nei riguardi di Luis Suarez, con particolare riferimento a quanto accaduto durante il Mondiale del 2014. In occasione della gara tra Italia e Uruguay, il numero nove della Celeste fece a lungo discutere per via di un morso rifilato alla spalla del difensore azzurro.

Chiellini, nel suo libro, ha voluto affrontare anche questo spiacevole episodio con estrema leggerezza: “In quella partita avevo marcato per tutto il tempo Cavani, poi ad un certo punto mi sono sentito mordere, ma non c’è stato nulla di strano. È il suo modo di combattere in campo e, se posso dire la mia, in un certo senso mi somiglia. Anch’io in campo sono un gran figlio di mig***ta e ne vado fiero: le malizie fanno parte di questo sport, per me non sono neppure da considerarsi scorrettezze. Suarez non avrebbe dovuto scusarsi con me. Le provocazioni nel calcio sono qualcosa di irrazionale, quasi una percezione emotiva”.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy