ReLive SJ - Allegri: "Domani giochiamo contro una città intera. Dybala fondamentale, ci sarà qualche cambio"

ReLive SJ – Allegri: “Domani giochiamo contro una città intera. Dybala fondamentale, ci sarà qualche cambio”


Alle 12 ci sarà il consueto appuntamento con la conferenza stampa pre partita di Massimiliano Allegri. Il tecnico della Juventus potrebbe sciogliere i dubbi di formazione, visto che potrebbero esserci dei cambiamenti dopo la vittoria in Champions League contro il Valencia.

LA PARTITA

“Domani troveremo una squadra agguerrita che farà di tutto per batterci. Per noi è un turno importante, perché tutte e 3 le prime del campionato giocano in trasferta in campi difficili. Ci vorrà pazienza, la partita sarà lunga e la Fiorentina sarà spinta da una città intera.
Domani ci sarà bisogno di energie fisiche e mentali. Difficilmente ci sarà Alex Sandro, Khedira sarà out, mentre sono recuperati Bernardeschi e De Sciglio. Vedremo cosa diranno i dottori su Emre Can, per vedere se possiamo portarlo almeno in panchina. Contro l’Inter sarà a disposizione.”

IL PERIODO

“Quando arriveremo ad aprile, diremo che sarà il periodo più difficile. Dobbiamo pensaare a domani, poi venerdì avremo un altro scontro diretto con l’Inter. Dopodiché andremo in Svizzera a mantenere il primo posto. La cosa più importante, per ora, è la trasferta di Firenze.”

L’ATTACCO

“Quando si trova l’alchimia tra i calciatori va tutto per il meglio. Mercoledì sia Cristiano, sia Mandzukic che Dybala hanno fatto una buona partita. Soprattutto Dybala, che anche se segna meno, è sempre molto importante. In determinate situazioni, per caratteristiche fisiche, deve fare il tuttocampista.”

FORMAZIONE

“Non penso che schiererò la stessa formazione di mercoledì. Abbiamo tanti impegni ravvicinati, ci sarà qualche cambio.”

PARTITE NON CHIUSE

“Non è che non c’è cattiveria, la squadra è al primo posto come miglior attacco del campionato. Fino ad ora, non siamo riusciti mai a vincere una partita 4-0, se questo significa perfezione. La perfezione non la voglio. Abbiamo preso due punizioni, ma la prestazione con lo United, così come quella col Genoa, rimane. Bisogna alzare comunque l’asticella, migliorando la gestione. Dobbiamo sapere che ad oggi non abbiamo fatto niente, perché gli scudetti si vincono a maggio, la Champions quest’anno il primo di giugno, la Coppa Italia a metà maggio. Bisogna continuare con equilibrio e senza farsi esaltare dai risultati. Dobbiamo arrivare a marzo nelle migliori condizioni sia fisiche che mentali. Inoltre, dobbiamo ancora giocare con Inter 2 volte e col Napoli 1 volta, e possiamo buttare via il campionato. Domani è un turno importante, perché sia l’Inter che il Napoli giocano trasferte difficili. Vogliamo arrivare al 29 dicembre al primo posto in campionato, sperando di avere tanti punti di vantaggio.”

MENTALITÀ

“Per quanto riguarda la rivalità, ci deve essere, ma sana. È questione di educazione sportiva, in Italia dobbiamo migliorare. Mi aspetto una bella serata di calcio e di sport.”

PJACA

“Ha subito un brutto infortunio, ma è un ragazzo con grandi qualità. Sta a lui mettere l’energia per tornare a dimostrare quello che stava diventando.”

PJANIC

“Ha giocato tanto, valuterò le sue condizioni con il prossimo allenamento. Domani qualcuno potrebbe riposare, dietro stanno tutti bene.”

ULTIME NOTIZIE