Ronaldo, numeri e record che valgono più di un Pallone d'oro

Ronaldo, numeri e record che valgono più di un Pallone d’oro


Più lo criticano, più lui si ricarica. Le voci sulla presunta esclusione dal podio del Pallone d’oro sembrano aver fatto solo bene a Ronaldo, che come aveva già preannunciato Allegri, si è allenato molto bene e si è mostrato sereno. Anche in campo Cristiano è sembrato non aver risentito per niente delle voci che si sono susseguite in settimana, voci che se dovessero rivelarsi fondate sarebbero davvero clamorose: il perché lo spiegano i numeri, e i numeri si sa, non mentono mai.

SENTENZA

Cristiano Ronaldo è una sentenza, qualunque sia la maglia che indossi. Il portoghese, per la 14esima stagione di fila, ha segnato almeno 10 gol contando tutte le competizioni. Dal 2005, per 4 volte con lo United, 9 con il Real e 1 con la Juve, ha messo a segno almeno 10 reti. La doppia cifra in bianconero l’ha raggiunta oggi, contro la Spal, con il gol che ha sbloccato il match.

RECORD

Per il portoghese quasi ogni gol è un record in più. Di certo lo è quello segnato oggi all’Allianz Stadium, che lo consacra e lo fa entrare di fatto nell’Olimpo bianconero. Ronaldo è arrivato a quota 10 gol in sole 16 partite giocate con la maglia bianconera. Si tratta di un record per la Juve: alla stagione d’esordio infatti nessuno aveva fatto così bene. A raggiungere la doppia cifra nella prima stagione in bianconero c’era riuscito Filippo Inzaghi, ma in 18 partite, seguito da Gonzalo Higuain, in 20 partite, e David Trezeguet, in 29 partite. 

GOLEADOR

Non si fermano qui i numeri di Ronaldo: il portoghese, con la rete segnata contro la Spal, è arrivato a 31 gol nell’anno solare in campionato. 9 li ha segnati con la Juve in queste 13 gare mentre i restanti 22 con il Real Madrid da gennaio a maggio. Anche in questa classifica, ovviamente, il portoghese è primo. In tutte le competizioni invece i gol segnati nel 2018 sono 44, uno per ogni presenza.

PIÙ DI UN PALLONE D’ORO

L’esclusione di Ronaldo dal podio del pallone d’oro sarebbe davvero clamorosa, come sottolineato anche da Paratici nel pre-gara. Ma a Cristiano sembra non importare delle parole, delle critiche, dei record personali: in campo c’è spazio solo per il gol. Davvero bizzaro però, con numeri del genere che battono ogni record e scalano ogni classifica, non essere considerato uno dei migliori tre giocatori d’Europa.

Josephine Carinci

Loading...