Ultimo giorno in bianconero per Beppe Marotta

Ultimo giorno in bianconero per Beppe Marotta


Il rapporto lavorativo tra Beppe Marotta e la Juventus sta ufficialmente per concludersi. Oggi ci sarà il nuovo organigramma del Consiglio D’Amministrazione della società bianconera. E come ormai sappiamo da diverse settimane, non ci sarà il nome di Beppe Marotta. Lo farà di certo con dispiacere, come dispiaciuto sarà tutto il popolo bianconero.

LE PAROLE DI MAROTTA

Queste le ultime parole pronunciate post annuncio di fine rapporto, ormai quasi un mese fa:

“E’ una situazione voluta dalla società, io mi adeguo a questa volontà e idee, proprio per amore sia delle persone, sia della Juventus. Mandato via? Un termine un po’ forte. Io sposo questa linea aziendale. Io sono un uomo di azienda, capisco e quindi è giusto che si facciano avanti altre persone. Sono certo di aver dato il 100% in anni di grandi successi. Spero che chi arriva faccia uguale. Doloroso? Sì, perchè la vita vita lavorativa e il mondo dello sport sono fatti di sentimenti ed emozioni. In questi 8-9 anni io di emozioni fortunatamente ne ho vissute tante e sono state molto belle. Cos’è stata la Juve? Qualcosa di unico”. 

Marotta non ha solo risollevato la sua Juve, l’ha anche amata. Ha tessuto infinite trattative di mercato, portando in bianconero tanti campioni, da Barzagli, il suo primo colpo, a Tevez, Pirlo, Higuain, Pogba, Ronaldo. “Con lui sono stati quatto anni e mezzo belli, sul piano professionale e umano. è il miglior dirigente italiano, anzi europeo’’ dice di lui Massimo Allegri.

Oggi Beppe Marotta saluta la Juventus, lui che ha guidato per otto anni il club bianconero forse prenderà il timone della grande rivale nerazzurra, ma rimarrà comunque e per sempre un pezzo di storia della Vecchia Signora.