Merchandising e marchio CR7, ecco come far quadrare i conti

Merchandising e marchio CR7, ecco come far quadrare i conti


È evidente che, da un punto di vista prettamente sportivo, la possibilità di acquistare Cristiano Ronaldo sarebbe un incredibile passo in avanti per la rosa di Massimiliano Allegri. I bianconeri diventerebbero ancor di più una corazzata, potendo contare su quello che viene considerato, al momento, il calciatore più forte del mondo. Dall’altro lato, ovviamente, l’acquisto di Ronaldo significherebbe un impatto notevole sul bilancio della Juventus. “Il Sole 24 Ore”, quotidiano esperto in economia, ha spiegato oggi come i bianconeri potrebbero far quadrare i conti.

MERCHANDISING E MARCHIO

Nell’ultimo bilancio, la Juventus ha fatto registrare costi per 400 milioni e 94,6 milioni di ammortamenti. Come riportano i colleghi, queste voci, con l’arrivo dell’asso portoghese, aumenterebbero in maniera esponenziale. La Juventus, dunque, dovrà cercare di rientrare. Il piano sarebbe quello di avere un’impennata per quanto riguarda il merchandising, cosa che ovviamente, con l’arrivo di CR7, dovrebbe succedere quasi automaticamente.
Un altro tassello, che permetterebbe alla Juventus di rientrare ancora di più, riguarda lo sfruttare in maniera adeguata e profittevole il marchio Cristiano Ronaldo: il portoghese ha, solo su Twitter, 74 milioni di follower. Solo il suo possibile arrivo ha fatto schizzare in borsa le quotazioni della Juventus, facendo arrivare la società bianconera a un valore mai visto prima.

Ora si può. Ora è il momento di sognare il più grande colpo della storia della Juventus.