Pjaca, tra estero e Italia: tutte le opportunità per il talento croato

Pjaca, tra estero e Italia: tutte le opportunità per il talento croato


Tornare da un infortunio al crociato è sempre difficile. Lo sa bene Claudio Marchisio, colonna bianconera, che a un anno e mezzo dal grave stop fatica a trovare spazio. Figuriamoci per Marko Pjaca, anche lui alle prese con un infortunio di questo tipo. L’ala croata, dopo un primo step nella primavera bianconera, ha fatto ritorno nella sua vera dimensione, la prima squadra. Che, specialmente sulla trequarti, pullula di talento dopo gli acquisti estivi: Bernardeschi e Douglas Costa si sono aggiunti agli inamovibili CuadradoMandžukić. Senza dimenticare Paulo Dybala, nemmeno lui esente dalle rotazioni di Allegri.

In un organico con una qualità del genere, lo spazio per l’ex Dinamo Zagabria sarebbe davvero ridotto. Ecco perché la Juventus sta meditando di cederlo in prestito, per aumentare il minutaggio nelle sue gambe. Nessuna bocciatura, sia chiaro: solo la necessità di far emergere una volta per tutte il talento del classe ’95.

eva

La dirigenza bianconera sta sfogliando la margherita. Sul piatto tante offerte, dall’Italia e anche dall’estero. La pista più accreditata, al momento, è quella che porta allo Schalke 04 in Bundesliga. Una società maestra nel far crescere i giovani: da Draxler a Meyer, fino ad arrivare a Goretzka, appena ceduto al Bayern Monaco. In Italia, invece, a fare la corte a Pjaca sono Atalanta e Sassuolo, che nelle ultime settimane hanno sondato il terreno per valutare la fattibilità dell’operazione.

ULTIME NOTIZIE