Bonucci: "Questo Milan uguale alla mia prima Juve. In questi mesi tanti pensieri"

Bonucci: “Questo Milan uguale alla mia prima Juve. In questi mesi tanti pensieri”


Dopo sette anni in bianconero, Leonardo Bonucci ha deciso di lasciare la Juventus per trasferirsi al Milan. Il neo capitano rossonero però, così come la sua squadra, non ha attraversato fin qui un brillante inizio di stagione. Il diavolo si trova a 24 punti, addirittura all’undicesimo posto in classifica, a -14 dalla Roma quarta in classifica. L’obiettivo principale della stagione, quello di qualificarsi alla prossima Champions League, è già sfumato quasi del tutto ma Bonucci non vuole darsi per vinto: c’è ancora metà stagione per far bene ed invertire la rotta. Ecco le sue parole rilasciate in esclusiva a Forza Milan.

BONUCCI ANALIZZA L’INIZIO DIFFICILE DI STAGIONE

“Penso che nei momenti di difficoltà la testa ti aiuti tanto. Dove non arrivi con le gambe, puoi farlo col cervello. In questi mesi ho fatto fatica perché la mia testa era impegnata da tanti pensieri e la mia condizione fisica non era ottimale.  Queste due cose mi hanno portato a prestazioni inferiori a quelle del passato. Dopo la squalifica di Genoa ho lavorato tanto, sia sul fisico che sulla testa. Sono così riuscito a esprimersi come avrei voluto dall’inizio. Gattuso ha ragione: gambe e testa vanno di pari passo, ma quando qualcosa non va la testa ti dà quel qualcosa in più per arrivare all’obiettivo”. Poi il paragone col suo primo anno alla Juventus: “È una situazione molto simile. Grande ottimismo iniziale, tanti nuovi acquisti. La partenza è stata però diversa: con la Juve iniziammo benissimo, a dicembre ci trovavamo nelle prime posizioni e poi ci fu un calo inspiegabile. Al Milan abbiamo avuto un po’ difficoltà ad amalgamare il gruppo, serviva forse un po’ di fortuna in più. Sono sicuro però che da questo momento in poi riusciremo a tirar fuori il meglio di noi per riportare il Milan ai livelli che gli competono“.

 

ULTIME NOTIZIE