Juve sorridi: Bernardeschi il regalo di Natale!

Juventus, il Natale ti regala Bernardeschi


Saranno le luci che illuminano le città o forse il freddo polare, ma anche quest’anno l’aria del Natale inizia a farsi sentire. In casa Juventus il regalo è già stato consegnato a Massimiliano Allegri ed il tecnico livornese non poteva essere più contento del dono ricevuto. Se i re magi hanno portato equilibrio ritrovato, risultati e consapevolezza nei propri mezzi, a Torino è arrivata anche la ciliegina sulla torta.

Bernardeschi, i tempi sono maturi

Dopo un sostanziale apprendistato adesso la sensazione è che i tempi siano maturi per vedere Federico Bernardeschi protagonista. Ogni volta che è stato chiamato in causa, l’italiano ha sempre dimostrato grande abnegazione e impegno. Quando schierato dal primo minuto contro AtalantaSpal ha ripagato realizzando due gol che aprirono entrambe le gare. Prestazioni che hanno fatto conquistare al classe ’94 la fiducia del gruppo ma anche la prima gioia in Champions League. Il talento tricolore di fatto certifica il passaggio agli ottavi nella massima competizione europea della Vecchia Signora, firmando il raddoppio contro l’Olympiakos.

Juventus-Roma, è il momento di Bernardeschi?

Con MandzukicCuadrado in dubbio, il ballottaggio in vista di Juventus-Roma resta serrato. Anche nella sera di Coppa Italia contro il Grifone la performance di Federico Bernardeschi è stata più che positiva. Nella prima frazione di gioco ha creato costantemente problemi alla retroguardia ligure, risultando una vera e propria spina nel fianco sulla fascia destra. Annulla di fatto Laxalt, esentato da ogni compito offensivo per marcare stretto l’ex Viola. Insieme a Douglas CostaDybala regala imprevedibilità all’attacco bianconero, sfiora anche il gol su punizione. Nel secondo tempo la prestazione cala, ma regala comunque sprazzi di grande calcio regalando a Sturaro un pallone da spingere verso la porta. Insomma altro esame superato per Federico che zitto zitto inizia ad entrare sempre più nel mondo Juventus. E chissà se contro i giallorossi non sia l’occasione per urlarlo al mondo intero!

ULTIME NOTIZIE