Rugani Caldara: la coppia difensiva che proteggerà la Juventus

Rugani Caldara: la coppia che fa ben sperare


Rugani Caldara: il binomio della Juventus del futuro. Il primo, dopo qualche panchina di troppo, è salito in cattedra con prestazioni di alto livello in campionato. Il secondo, invece, è diventato grande anche in Europa: da giugno sarà meritatamente bianconero.

RUGANI CALDARA: LA DIFESA È IN OTTIME MANI

Quest’estate, all’esame europeo con l’Under 21, nessuno dei due ha mostrato la stoffa del leader. L’Italia è caduta sotto i colpi della Spagna in semifinale, ma per tutta la competizione qualche scricchiolio di troppo, lì dietro, si è sentito. Una lancia a loro favore, però, merita di essere spezzata: sono ancora molto giovani, era la prima volta che giocavano assieme, e si trattava di un palcoscenico che già mette pesantemente alla prova.

Daniele Rugani, con la partenza di Bonucci dalla Juventus, era stato immediatamente designato dai più come sostituto interno più adatto. Eppure, in questo primo scorcio di stagione, non sempre Danielino è stato impiegato dal 1′, al punto da provocare una vera e propria sommossa popolare da parte di quei tifosi che tanto bene gli vogliono. Calcisticamente parlando, e non.

Qualche gol di troppo (nonché qualche mancato successo di troppo) ha spinto Allegri a riaffidarsi a lui con una certa insistenza, sia in campionato che in Champions. E Rugani, ad Udine, ha realizzato addirittura un gol e un assist!

Ciò che, però, si intravede partita dopo partita è una crescente capacità di interpretare i momenti della gara: il ragazzo dal viso d’angelo si sta incattivendo al punto giusto, come vuole Allegri e come gli insegnano i mostri sacri Barzagli e Chiellini. Ad maiora, Danielino!

CALDARA: DALL’EUROPA LEAGUE ALLA JUVENTUS

Tanti voti alti nelle gara del girone europeo dell’Atalanta per Mattia Caldara, che ha dato l’impressione di esser cresciuto soprattutto nella sfida di Lione. Già promesso sposo della Juventus (per 15 milioni + 4 di bonus), da giugno sarà a tutti gli effetti a disposizione di Allegri (assieme a Spinazzola). E quest’anno, alla Juventus, Caldara ha anche segnato nel 2-2 di Bergamo, dimostrando ulteriormente di essere un difensore col positivissimo vizio del gol.

Dall’estate prossima, però, Bergamo non ci sarà più, ma ci sarà soltanto Torino. Da Gasperini si passerà ad Allegri, dal nerazzurro al bianconero. Per essere, proprio con Daniele Rugani, il degno erede della straordinaria BBC che per anni ha protetto la Juventus.