Juve-Douglas Costa, non è ancora detta l'ultima parola. LE ULTIME

Juve-Douglas Costa, non è ancora detta l’ultima parola. LE ULTIME


“Certi amori non finiscono. Fanno giri immensi e poi ritornano”. Partiamo con questa citazione vendittiana per cercare di descrivere al meglio quello che sta succedendo tra la Juventus e Douglas Costa.

I PROBLEMI

Una storia tra i bianconeri e l’esterno brasiliano che sembrava essere finita. Tante le variabili in gioco che avevano allontanato Douglas Costa da Torino: in primis, la distanza tra domanda e offerta, con il Bayern desideroso di 50 milioni e con la Juve disposta a offrire massimo 40 milioni più bonus. Poi c’è anche da sottolineare il problema delle caselle per gli extra-comunitari. Ieri la Juve ha tesserato ufficialmente Rodrigo Bentancur, e ora ha solo uno spazio libero da quel punto di vista.

RIAPERTURA IN VISTA

Ma, come detto, il calciomercato ha mille vie. E in queste ore sembra che la trattativa tra Bayern Monaco e Juventus possa riaprirsi. Importante è stato l‘incontro tra la dirigenza bianconera e il procuratore del brasiliano (che, tra l’altro, è lo stesso di Mattia De Sciglio). Un summit in cui le due parti si sono riavvicinati. Non è escluso, dunque, il doppio colpo Costa-Bernardeschi, anche se ciò significherebbe il sacrificio di Juan Cuadrado. Il colombiano, infatti, interessa ad Arsenal e PSG, e non è esclusa una sua partenza.

“Certi amori non finiscono. Fanno giri immensi e poi ritornano”. E Douglas Costa sta tornando di prepotenza nella testa di Marotta e Paratici…

Simone Calabrese