Juventus, inizia la rifondazione sulle fasce: tutti i nomi in agenda

Juventus, inizia la rifondazione sulle fasce: tutti i nomi in agenda


Con Dani Alves oramai sul piede di partenza, destinazione Premier League, la Juventus attuerà una vera e propria rivoluzione sulle fasce. Il brasiliano infatti non è l’unico esterno vicino a lasciare la Vecchia Signora ma la dirigenza bianconera è pronta a sostituire ogni eventuale partente con altri grandi innesti. Da stabilire il futuro di Lichtsteiner ed Asamoah, anche Cuadrado potrebbe lasciare Torino. Più complessa la situazione riguardante Alex Sandro.

Juventus, via Dani Alves: si tratta Darmian

Come riportato dall’esperto di calciomercato di SportMediasetCeccarini la Juventus starebbe pensando a Mattia De Sciglio per la corsia destra. Quello del milanista non è però l’unico profilo seguito dalla dirigenza di corso Galileo Ferraris. Piace infatti anche Héctor Bellerín, laterale basso in forza all’Arsenal. Lo spagnolo sarebbe l’ideale per sostituire Dani Alves ma ci sono altri due nomi in lizza. Danilo del Real Madrid ed una vecchia conoscenza del calcio italiano: Matteo Darmian. L’ex granata potrebbe lasciare il Manchester United per fare ritorno a Torino, sponda bianconera questa volta.

Caso Alex Sandro

Più difficile comprendere quello che è il futuro di Alex Sandro. Giuseppe Marotta ha più volte ribadito l’incedibilità dell’esterno verdeoro nonostante offerte mostruose provenienti dalla Premier League. Le tentazioni ChelseaManchester City potrebbero far vacillare l’ex Porto che se dovesse chiedere la cessione metterebbe nei guai la Juventus che dovrebbe trovare un erede con le sue stesse qualità: un compito non affatto semplice.

Cuadrado via?

Ancora da sciogliere i dubbi riguardanti LichtsteinerAsamoah, anche Juan Cuadrado potrebbe lasciare. Sul colombiano c’è il forte interesse del Paris Saint Germain, ma la Juventus per sedersi al tavolo chiede almeno 30 milioni di euro. In caso di partenza dell’ex Fiorentina prende sempre più forma l’idea di portare Federico Bernardeschi a Torino.

ULTIME NOTIZIE