Infantino: “Dal 2026 Mondiali organizzati da 3-4 paesi”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il presidente della FIFA Gianni Infantino sta cercando di rivoluzionare in maniera sostanziale il concept della Coppa del Mondo. Dopo l’allargamento a 48 squadre dal 2026, il numero 1 della Federazione Internazionale ha fatto un’altra proposta.

LE SUE PAROLE

“Abbiamo bisogno di mostrare che siamo ragionevoli e dobbiamo pensare a una sostenibilità a lungo termine. Potremmo forse mettere insieme due, tre o quattro paesi, che possano presentare congiuntamente un progetto mettendo a disposizione 3, 4 o 5 stadi ciascuno. Idealmente, i paesi dovranno essere vicini gli uni agli altri”. 

L’obiettivo pare essere quello di far diminuire i costi per i paesi ospitanti e impedire gli sprechi in un periodo di crisi globale. Già dal 2026 potremmo vedere il Mondiale in più Stati, come già avvenuto nel 2002 in Corea e Giappone. L’idea prende spunto anche dal prossimo Europeo che si svolgerà in 13 diverse città del continente.