L’imprescindibile Khedira: "Non conta il modulo, il segreto è combattere sempre"

L’imprescindibile Khedira: “Non conta il modulo, il segreto è combattere sempre”


Sami probabilmente riposerà, domani a Crotone. Però fino ad oggi – e con il nuovo modulo – è stato perfetto: solita intelligenza tattica, ma anche quantità, corse, intuizioni e pure un gol (al Sassuolo). Ecco quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport.

Sami Khedira è uno che non sparge inutilità al vento: è concreto, a tal punto che sul suo profilo social sintetizza in poche parole quella che è la realtà juventina. “Vincitori del derby d’Italia! Un’altra vittoria, un altro clean sheet, un altro passo avanti”. Perché la sostanza è: tre gare di Serie A col 4-­2­-3-­1 e zero gol subiti. E Allegri applaude il bel momento: “Partita di livello da parte di tutti: c’è da fare i complimenti ai ragazzi per la crescita nel gioco”. Quel che voleva.

COMBATTERE

Al fianco di Pjanic, ma anche ovunque: a Khedira Max non rinuncia mai. Lui risponde con una resistenza alla fatica mai vista prima. “In quel ruolo giocavo nel Real Madrid – dice il tedesco –. E comunque la cosa più importante è che la Juve vinca e non importa chi tra me, Pjanic, Marchisio giochi. Al momento stiamo
controllando al meglio le gare: non è comunque importante il sistema ma il modo di interpretare le partite, perché gli attaccanti devono combattere di più ed è più importante giocare di squadra. Cinque, tre o quattro dietro conta poco: conta che tutti combattano”.

ORA LA CHAMPIONS

Naturale che con un modulo così si pensi alla Champions League. “Ora dobbiamo calarci nelle sfide di campionato contro Crotone, Cagliari e Palermo – dice Sami –, poi potremo pensare all’impegno di Champions contro il Porto, una squadra che si è sempre dimostrata fortissima contro le grandi. Molte squadre hanno vinto la Champions in maniera inattesa, sicuramente bisognerà essere al meglio in quei momenti ma altrettanto certamente crediamo in noi stessi, sappiamo di essere forti”.

LEMINA E HERNANES

E a proposito di centrocampisti: a Vinovo (presente il c.t. argentino Bauza) è tornato ad allenarsi in gruppo Lemina dopo l’infortunio patito in Coppa d’Africa, mentre siamo veramente ai dettagli per quel che riguarda il passaggio di Hernanes (un gol quest’anno) all’Hebei Fortune, club cinese che pagherà alla Juventus un corrispettivo di 8 milioni di euro più bonus per un incasso totale che si aggira sugli 10 milioni. Al giocatore andranno 6 milioni di euro circa. A ore l’ufficialità, domani farà le visite mediche a Marbella.