De Laurentiis: "Higuain non voleva giocare con un calciatore del Napoli"

De Laurentiis: “Higuain non voleva giocare con un calciatore del Napoli”


De Laurentiis-Higuain. È stato il colpo da 90 per la Juventus. Non solo per il suo calibro, ma anche per i milioni spesi pur di portarlo a Torino. Stiamo parlando del trasferimento di Gonzalo Higuain che ancora fa parlare molto. Proprio dell’attaccante argentino ha parlato Aurelio De Laurentiis in una lunga intervista a Bein Sport.

DE LAURENTIIS-HIGUAIN

“Ha una famiglia straordinaria, divisa in due bilance. Una più sentimentale, rappresentata dal papà e dallo stesso Higuain, ed una più commerciale rappresentata dalla mamma e dal figlio Nicolas. Ci siamo incontrati con papà e Nicolas per parlare del rinnovo dove abbiamo fatto il primo contratto, all’aeroporto di Venezia. Feci la proposta di innalzamento di uno stipendio già alto per Higuain. Tant’è che di fronte alla mia proposta il papà ed il fratello si ritenevano sufficientemente soddisfatti rimandando alle settimane successive la definizione”.

Il patron del Napoli, poi, continua a raccontare come sono andati i fatti: “Il contratto non era finito, mancavano ancora due anni. E priorità nella mia giornata di lavoro non sono solo Gonzalo Higuain, ma ce ne sono migliaia. A più riprese abbiamo contattato il signor Nicolas. Lui verso il mese di gennaio ha cominciato a dire «Tu non ha una squadra forte». Allora io rispondevo sempre «È strano, tu non hai fiducia in tuo fratello e lo offendi». Poi disse «No, ma lui non vuole giocare con tizio» ed era un giocatore straniero che sta militando ancora con noi e sta lavorando benissimo. Allora replicai«Tu credi che il giocatore faccia il risultato?». Sembrava che lui volesse avere una squadra di star piuttosto che giocare in una squadra fatta di talenti da scoprire”.

A detta di De Laurentiis, il rinnovo offerto al Pipita prevedeva uno stipendio maggiore rispetto a quello percepito ora alla Juve. Benché io avessi offerto molto più di quello che lui percepisce dalla Juventus, ha preferito cambiare squadra. Probabilmente ha considerato l’età e giocare in un club dove poter essere la prima donna di uno Scudetto. O vincendo anche in Champions. Io glielo auguro, dopo averlo augurato a me ovviamente”. È attesa la risposta di Higuain, se mai ci sarà.

Michele Ranieri