La Juve dei giganti: a Palermo spazio alla coppia Higuain-Mandzukic

La Juve dei giganti: a Palermo spazio alla coppia Higuain-Mandzukic


Nella conferenza stampa di ieri Massimiliano Allegri ha aperto alla possibilità di vedere a Palermo la coppia di attacco formata da Gonzalo Higuain e Mario Mandzukic. Una soluzione tattica che prevede la coesistenza tra due veri pesi massimi, coesistenza che ha già fatto interrogare molti tifosi e qualche addetto ai lavori sulla funzionalità della scelta del tecnico livornese.

Higuain

DOPPIO NUEVE – Qualche hanno fa era il periodo dei “falsi nueve”: attaccanti di piccola statura che, cercando di emulare le prestazioni di Leo Messi, si candidavano al ruolo di bomber delle varie squadre, offrendo più movimento rispetto all’attaccante tipo. Tutto bello, è vero, ma di Messi ne nasce uno ogni 50 anni, e quindi i club stanno tornando alla figura tipica dell’attaccante numero 9: possente fisicamente, magari avulso dal gioco ma sempre pronto a segnare. E stasera, in quel di Palermo, Max Allegri potrebbe dare il via a una nuova soluzione tattica: quella del “doppio nueve”, con Higuain e Mandzukic pronti a convivere insieme per portare prestazioni e gol alla Juventus.

COESISTENZA POSSIBILE? – Sulla carta, il Pipita e Mandzukic rappresentano un grande attacco, ma molti in questi giorni si stanno chiedendo se una coesistenza tra i due giganti d’attacco può essere davvero possibile. A nostro avviso sì, in quanto è vero che i due sono il prototipo del numero 9, ma un numero 9 “nuova generazione”, che partecipa alla fase difensiva e si sacrifica per la squadra. Inoltre, come sottolineato anche dallo stesso Allegri, Mandukic ha iniziato la sua carriera come esterno, quindi può anche ricoprire il ruolo di seconda punta (anche se la sua caratteristica principale, ovviamente, è quella di finalizzatore).

La coesistenza tra i due giganti, dunque, sembrerebbe possibile. Ma, come sempre, sarà il campo a dare il giudizio definitivo

Simone Calabrese