Allegri sotto attacco, il giocatore della Juventus non ci sta: “Normalmente giocherei in attacco”

Massimiliano Allegri sotto attacco, il calciatore non ci sta. “Normalmente giocherei in attacco”, la critica è chiara.

Dopo il pareggio per 0-0 con il Milan, non si respira aria di entusiasmo in casa Juventus. La gara di ieri era importante per poter accorciare le distanze sui rossoneri, che rimangono a +6 e tranquilli al secondo posto. I bianconeri ci hanno provato di più, ma il gol non è arrivato e l’allianz Stadium si è diviso tra fischi e cori rivolti a mister Massimiliano Allegri.

Non è un momento semplice per la Juve, la reazione di Dusan Vlahovic al cambio ne è la prova. Dopo il match sono arrivate altre dichiarazioni che hanno stupito l’ambiente bianconero, un’altra polemica di un giocatore che non ha trovato ancora la giusta dimensione in bianconero.

Juve: Weah post Milan
Timothy Weah – LaPresse – spazioj.it

Si tratta di Timothy Weah, esterno arrivato la scorsa estate. Il calciatore americano ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport, ecco quanto evidenziato dalla nostra redazione:

Weah attacca Allegri: l’ha detto in diretta

“In Serie A per me è difficile, sotto il punto di vista fisico. Faccio solo corse sulla fascia. Normalmente giocherei in attacco, alla Juve in difesa ma penso di essere migliorato sotto questo aspetto. Essere qui è un sogno e cerco di lavorare al meglio con l’allenatore”.

Weah è stato chiaro, il suo ruolo dovrebbe essere più offensivo. Finora, l’ex Lille registra 31 presenze tra campionato e Coppa Italia. 1 gol e 2 assist realizzati in questa stagione, numeri che possono essere alzati magari giocando al fianco di calciatori più propensi alla fase offensiva. Sarà da capire se l’eventuale approdo di un nuovo tecnico potrebbe cambiare il futuro di Weah nella formazione titolare bianconera.

Impostazioni privacy