Matuidi a Le Parisien: "La Juve? E' il passato, oggi sono felicissimo di essere rimasto al PSG"

Matuidi a Le Parisien: “La Juve? E’ il passato, oggi sono felicissimo di essere rimasto al PSG”


Blaise Matuidi, centrocampista francese del PSG e della sua nazionale, durante la scorsa sessione di mercato è stato vicinissimo alla Juventus, prima che lo sceicco Nasser Al-Khelaifi, proprietario del PSG, facesse saltare la trattativa tra la Juventus, interessata al giocatore, e il centrocampista stesso, voglioso di provare un’esperienza all’estero.

LE PARISIEN. Secondo quanto riporta il quotidiano francese Le Parisien, Blaise Matuidi ha rilasciato un’intervista in cui parla della Juventus e del suo futuro a Parigi: “La Juventus rappresenta il passato, oggi non ho alcun rimpianto. Sono felicissimo di essere rimasto al PSG”. Insomma, parole forte, che sembrerebbero scrivere l’addio finale sul possibile ritorno di fuoco tra il francese e la vecchia signora, Raiola permettendo. Il manager italiano ha sempre voluto il trasferimento in bianconero del suo assistito, soprattutto dopo lo “sgarbo” Pogba alla Juventus e dopo quelle tentato con Kean, giovane della primavera bianconera, poi rimasto a Torino.

EMERY. Tra i presunti motivi d’addio tra Matuidi e il club francese c’era anche la scarsa considerazione che il tecnico dei parigini, Emery, aveva nei suoi confronti, vista la iniziale continua esclusione dagli 11 titolari. Matuidi su Emery ha dichiarato: “Emery è un allenatore che ha un approccio diverso, mi mostra altri schemi che aggiungono frecce al mio arco”. Se sono dichiarazioni di facciata o meno, lo vedremo presto.

Aristide Rendina