Follie di mercato. Ecco la classifica dei club spendaccioni in Europa

Follie di mercato. Ecco la classifica dei club spendaccioni in Europa


A leggere certe cifre, credeteci, c’è da rabbrividire. Abbiamo dato un’occhiata a quanto speso negli ultimi anni dai maggiori club europei in sede di mercato e i risultati sono, a tratti, incredibili. Vi proponiamo una veloce revisione e una classifica dei club più spendaccioni dal 2010 ad oggi.

IL PODIO – Se fosse una gara, il podio sarebbe tutto a tinte British, con tre squadre della Premier ai primi 3 posti della classifica. 1°. Manchester City – 1024 milioni ; 2°. Chelsea – 871 milioni; 3°. Manchester United – 841 milioni. Fa riflettere quanto speso dal City di Guardiola che non è solo il club che ha investito di più nell’ultima sessione di mercato, ma è anche l’unica società ad aver superato il miliardo di spesa.

TOP 10 – La medaglia “di legno” di questa particolare classifica andrebbe, manco a dirlo, al PSG che ha speso poco meno di 700 milioni negli ultimi anni (691 per l’esattezza). A seguire troviamo Barcellona (680 mln), Liverpool (663) e Real Madrid (644). All’ottavo posto e prima delle italiane, si piazza la Juventus con una spesa complessiva di 618 milioni, di cui 176 nella finestra di mercato appena conclusa, che rendono i bianconeri la terza squadra ad aver speso di più in estate. Al nono e decimo posto altre due italiane: Roma e Inter, rispettivamente con 535 e 517 milioni spesi (quasi la metà del City).

DOPPIAGGIO ROSSONERO – Curiosità di questi dati, viene dal fatto che la Juventus abbia di fatto “doppiato” il Milan, solo 20mo in questa classifica, al netto degli “appena” 337 milioni spesi, segno della crisi societaria che investe i rossoneri da anni. Il Napoli si piazza al 14mo posto con circa 437 milioni investiti che rimangono comunque spicci, se paragonati con quanto speso da Mansour bin Zayd Al Nahyan, sceicco proprietario del City.

Vorremmo, dunque, rivolgerci a chi continua a nascondersi dietro al fatturato e ad obiezioni del genere: la Juventus negli ultimi anni ha investito tanto, ma anche saputo ricavare tanto attraverso proventi derivanti dalla competizioni sportive (Champions su tutti) e sulla realizzazione dello stadio di proprietà, oltre che a strutture all’avanguardia come il J-Village, vero valore aggiunto della Juventus che verrà.