Tévez perde le staffe e viene espulso: ora rischia una lunga squalifica

Tévez perde le staffe e viene espulso: ora rischia una lunga squalifica


La serata di Carlos Tévez era iniziata come, forse, meglio non poteva: goal che sblocca il match contro il Belgrano e tifosi, come al solito, in visibilio per le sue gesta. Poi però, la perdità di lucidità che rischia di costargli molto caro.

ECCO QUANTO ACCADUTO – Autore di un brutto fallo sul difensore avversario Lema, l’ex centravanti della Juve è stato giustamente ammonito dall’arbitro Delfino, ammonizione che l’ha portato a perdere il controllo per qualche, decisivo, minuto. Il direttore di gara estrae il cartellino, Tévez sembra in un primo momento accettare la decisione dell’arbitro salvo poi, allontanandosi, esclamare la frase che ora rischia di fargli saltare diverse partite. “Quella t***a di tua sorella”, queste le parole pronunciate dall’Apache all’arbitro Delfino che, nonostante il consueto frastuono della “Bombonera“, sente tutto e sventola il cartellino rosso al bomber argentino.

tevez bocaRISCHIO STANGATA – Un brutto errore quello di Tévez, considerando l’esperienza dell’ex attaccante della Juve e, soprattutto, il momento del match: l’incontro era solamente alla mezz’ora di gioco e il Boca Juniors era in vantaggio e in pieno controllo della partita. Da regolamento, l’Apache ora rischia una lunga squalifica: si va da un minimo di tre giornate a un massimo, forse da escludere, di dodici. Per la cronaca, gli Xeneizes hanno poi ottenuto lo stesso la vittoria con un netto 3 a 0 sul Belgrano, fanalino di coda del campionato argentino.