Bianconeri a punteggio pieno: l'obiettivo è sorprendere fin dall'inizio

Bianconeri a punteggio pieno: l’obiettivo è sorprendere fin dall’inizio


Ripartire da dove ci si era fermati. La pausa per le nazionali non ha distolto la Juventus da quelli che sono i suoi obiettivi, e oggi è arrivata l’ennesima prova di forza dei bianconeri. Ottima la prestazione degli uomini di Max Allegri: solidità difensiva e giocate sontuose dalla trequarti in su; una Juventus che ha mostrato in toto le sue potenzialità e che incute, ora più che mai, timore agli avversari. I bianconeri hanno dominato il gioco per lunghi tratti del match e più volte hanno sfiorato il quarto goal, con conseguente goleada ai danni del Sassuolo. Tante, tantissime note positive. Una sola pecca: ancora una volta il goal subito arriva da calcio da fermo, così come era accaduto anche contro la Fiorentina. Insomma, meccanismi difensivi da perfezionare, ma nel complesso prova eccellente dei bianconeri. Inoltre, Juventus a punteggio pieno, con nove punti conquistati nelle prime tre giornate.

Ottimo avvio di stagione per i bianconeri: sia sul piano del gioco, sia dal punto di vista dei risultati. Eppure, lo scorso anno Madame riscontrò, nelle prime giornate, non poche difficoltà. Come dimenticare la partenza shock contro l’Udinese? La sconfitta all’Olimpico contro la Roma? O ancora il pareggio in casa contro il Chievo Verona? Ebbene, nelle prime tre giornate della passata stagione i bianconeri raccolsero la miseria di un solo punto. Improvvisamente, nessuno aveva più “timore” della Vecchia Signora, in molti, addirittura, dubitavano di un suo piazzamento in zona Champions. Il resto è storia recente e sappiamo tutti come sia andata a finire, ma quell’inizio turbolento riecheggerà nella memoria dei tifosi per molto tempo. Tuttavia, la musica è cambiata: la Juventus ha deciso di stupire e impressionare fin dal principio.

juve-sassuoloCHI BEN COMINCIA … – Nove punti in tre partite, contro avversarie di tutto rispetto: Fiorentina, Lazio e Sassuolo. Sei goal fatti, due subiti. Una tenuta fisica ottimale, un gioco fluido e a tratti spettacolare, più incisivi, più concentrati, più “cattivi”: i bianconeri hanno deciso di sorprendere fin da subito, gettando le basi per un’annata da vivere da protagonisti assoluti. Risultati che stridono, e non poco, con quelli della passata stagione: Un punto in tre partite, due goal fatti e quattro subiti. Il tutto contro avversarie non impossibili da affrontare, o perlomeno contro le quali ci si aspettava un risultato diverso, come Udinese, Roma e Chievo Verona. Non vi è alcun dubbio: l’approccio della squadra e di Max Allegri a questa nuova stagione è da incorniciare. Nessun passo falso, il disastroso avvio dello scorso anno rappresenta il passato. E poi si sa, chi ben comincia …

Luca Piedepalumbo