Lemina vs Asamoah, è una sfida made in Africa per il ruolo di mezzala

Lemina vs Asamoah, è una sfida made in Africa per il ruolo di mezzala


Quando si dice iniziare la stagione nel modo giusto, Asamoah e Lemina non possono che essere da esempio. I due centrocampisti hanno messo in scena ottime performance durante le gare con Fiorentina e Lazio. E Allegri non può che essere soddisfatto, ha due ottimi giocatori su cui puntare in mezzo al campo, viste anche le assenze di Marchisio e Sturaro per infortunio.

Ma, salvo imprevisti, sabato dovrebbe debuttare Miralem Pjanić con la maglia bianconera e prendersi quel ruolo davanti alla difesa che nella scorsa stagione è stata del Principino. Quindi, Mire al centro, Khedira a destra e il posto che rimane è solo uno: quello di mezzala sinistra per cui Asamoah e Lemina sono pronti a lottare in una sfida tutta made in Africa.

lemina 2La Gazzetta dello Sport riporta alcuni dati dei due centrocampisti africani che, fino ad ora, hanno giocato 180 minuti. Le loro caratteristiche sono diverse, ma sono entrambi duttili. Mario ha giocato le prime due gare da play, ma il suo ruolo naturale sarebbe da mezzala. Asamoah ha dalla sua il fatto di allargarsi e cercare la sovrapposizione con il terzino e i contributi in difesa di entrambi aiutano molto la squadra. Non solo, hanno in comune anche il fatto di aver superato da poco infortuni pesanti e di cercare la rivalsa in questa stagione. Per Allegri, dunque, non sarà facile: due centrocampisti di lusso, per un solo posto.