Matuidi: "Volevo lasciare il PSG, la mia volontà non è stata rispettata"

Matuidi: “Volevo lasciare il PSG, la mia volontà non è stata rispettata”


Blaise Matuidi alla Juventus, una trattativa che sembrava fatta. Ma il calciomercato regala emozioni e contraddizioni, e dopo aver chiuso con i bianconeri, il PSG ha deciso di non venderlo più. Non è stata una sua decisione: lo spiega proprio il francese ai microfoni a TF1. Il suo desiderio, infatti, era quello di trasferirsi, ma lo sceicco non gliel’ha permesso.

VOGLIA DI ANDARE VIA

“Era arrivata un’offerta importante e volevo andare via” – le parole del francese, che allude naturalmentematuidi alla proposta della Juventus, che aveva un accordo di massima con il calciatore e sembrava averlo in pugno. Sembrava, appunto. “Il PSG ha detto di no e devo accettarlo. La mia volontà non è stata rispettata, per me è stato un periodo difficile”.

EMERY CREDE IN LUI

Matuidi, però, conclude con parole di disgelo, molto probabilmente per non rompere definitivamente con l’ambiente parigino. “A Parigi non mi trovo male, Emery ha molta fiducia in me e per questo la società non mi ha ceduto”. Staremo a vedere se a gennaio la Juventus ci proverà di nuovo, stavolta definitivamente.