Isco, il Real Madrid chiede tanto: la Juve aspetta

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

La Juventus è alla ricerca di un nuovo centrocampista: difensivo, preferibilmente. E per questo i nomi più caldi sono quelli di Matić e Matuidi, ma Chelsea e Psg non cedono. È necessario guardare alle occasioni, quindi: Isco, per esempio, in rotta con il Real Madrid.

Isco è una riserva

Zidane sembra aver scelto Marco Asensio, uno dei migliori talenti della sua generazione. Di ritorno da un prestito all’Espanyol, il trequartista ha impressionato nella Supercoppa europea: un gol da cineteca e già un trofeo in bacheca.

isco-and-zidane

Isco ha avuto la sua possibilità, ma sembra averla fallita: il club lo ritene più bello che utile, come vi abbiamo raccontato. Tra lui e James non ci sono dubbi: resta il colombiano. Anche se il padre dello spagnolo ha detto che suo figlio rinnoverà con il Real Madrid. Ipotesi poco concreta al momento, nonostante il contratto in scadenza nel 2018.

La richiesta

Il Milan guarda con interesse alla situazione, forte dei buoni rapporti di Galliani. Ma i rossoneri non sembrano disposti a investire quanto richiesto: cinquanta milioni di euro. Una cifra davvero importante, pur considerando il talento di Isco.

La strategia della Juve

Tuttosport scrive che la stessa Juventus offrirebbe una cifra più bassa: circa trenta milioni. Florentino fa muro, ma la strategia bianconera è chiara: aspettare, magari fino a fine mese. Si potrebbe creare una buona occasione, a quel punto. Se il Real Madrid fosse costretto a cedere, infatti, dovrebbe abbassare le pretese.

Allegri ha sempre detto che Isco è un profilo interessante. È un elemento che gli permetterebbe di giocare con un trequartista puro. E ha le caratteristiche che richiede per il suo gioco: tecnica e velocità, specialmente di pensiero. Insomma: il tecnico bianconero sarebbe pronto a ridisegnare la sua squadra. Magari con Pjanić vertice basso, dove lo vede Max, e Isco ad agire dietro le punte.

La situazione

Isco-real-madridTuttavia, ripetiamo, la priorità resta una mezz’ala difensiva: le prime scelte sono Matić e Matuidi. Matić vorrebbe la Juve, l’avrebbe fatto chiaro, ma Conte vuole tenerlo. Nonostante ciò, è un nome possibile, specialmente se dovesse fare pressioni. Invece, con Matudi c’è un’intesa di massima, anche se il Psg non è ancora convinto. Sullo sfondo, rimane Isco. E si aspetta.