Da partente a possibile certezza, punto sul futuro di Mario Lemina

Da partente a possibile certezza, punto sul futuro di Mario Lemina


L’agente di Mario Lemina, Yvan Le Mée, contattato da Calciomercato.com ha affermato di aver ricevuto molte offerte, ma che al momento non è stata presa alcuna decisione al riguardo. La volontà del giocatore è di rimanere alla Juventus. L’ultima parola spetterà alla società e all’allenatore. Se vorranno credere in lui resterà a Torino. In caso contrario è probabile una sua cessione.

PERCHÉ VENDERLO – Il motivo principale alla base di un suo trasferimento risiede nella possibilità di realizzare una notevole plusvalenza in una sola stagione. Il cartellino è costato 10 milioni in tutto, 500 mila euro per il prestito e 9.5 milioni per il riscattato esercitato pochi mesi fa. A Marotta e Paratici sono giunte offerte vicine ai 20 milioni di euro. Le squadre interessate sono Lipsia, Stoke City, Watford, Leicester. 10 milioni di guadagno per un giocatore che ha collezionato solo 13 presenze sembrerebbero un affare. Acquistato Higuain la società dovrà fare cassa e Lemina, insieme a Zaza, sembrano essere quelli con più mercato. La cessione del gabonese potrebbe essere dovuta anche alla sua futura indisponibilità ad inizio 2017, causa Coppa d’Africa. Oltre al periodo lontano da Torino si dovrà fare i conti infatti con il difficile recupero della forma fisica che colpisce molti reduci dalla competizione africana.

PERCHÉ TRATTENERLO – Un infortunio al tendine rotuleo lo ha costretto ai box per 4 mesi la passata stagione, eppure ha dimostrato di poter dare il proprio contributo quando chiamato in causa. Ha personalità ed è tatticamente molto intelligente. Impiegato da Allegri al posto di Marchisio, davanti la difesa, non ha mai sfigurato. All’inizio della passata stagione è stata una delle poche note positive. Vista l’assenza forzata del Principino per almeno altri 3 mesi potrebbe essere un ottimo modo per testare le reali capacità dell’ex Marsiglia. Un ruolo da titolare gli darebbe responsabilità, fiducia e la giusta motivazione per conquistare il mister e l’intera dirigenza. Il centrocampo della Juventus non è ancora ben delineato a causa dell’affare Pogba. In caso di cessione dell’asso francese diverrebbe ancora meno sensata la perdita di un altro elemento. La partenza in Africa inoltre non graverebbe moltissimo sulla squadra, considerando il ritorno di Marchisio e il possibile impiego di Hernanes.

ULTIME NOTIZIE