Coppa Italia, Juve a caccia di record. E il Milan può toccare il fondo...

Coppa Italia, Juve a caccia di record. E il Milan può toccare il fondo…


Mercoledì 29 aprile 1998, stadio Olimpico di Roma: il Milan, che all’andata ha vinto 1-0 a San Siro, passa in vantaggio dopo appena un minuto del secondo tempo, poi la Lazio segna tre gol in 10 minuti e col ribaltone conquista la Coppa Italia. Doveva essere il trofeo che avrebbe salvato la sciagurata stagione di Capello, è stata la finale che ha chiuso definitivamente il primo ciclo dell’era Berlusconi. Quella squadra, con un altro allenatore (Zaccheroni) e una piccola rivoluzione sul mercato (Bierhoff, Helveg, Guly…), fu in grado di ripartire. Domenica 30 agosto 2015, stadio Olimpico di Roma: la Juve campione d’Italia perde la sua seconda partita consecutiva e c’è chi già scrive la parola fine sul primo grande ciclo dell’era Agnelli. Com’è finita, è storia nota, perché raccontata da poco, col quinto scudetto consecutivo. Come potrà finire ancora, sabato 21 maggio, allo stadio Olimpico di Roma, è una storia tutta da scrivere, anche se molti pensano che l’esito sia scontato. Pensano, cioè, che si parlerà ancora di record. Da una parte e dall’altra.

JUVE SHOW — Come si legge dalla Gazzetta dello Sport, Il tricolore celebrato sabato con la spettacolare festa allo Stadium è arrivato dopo un’impresa incredibile: mai nessuno aveva vinto uno scudetto dopo aver raccolto un punto nelle prime tre partite, mai nessuno aveva ottenuto una serie di 25 vittorie in 26 partite in Serie A, mai nessuno aveva giocato 10 gare di fila senza mai subire gol. E mai nessuno, per due volte consecutive, ha vinto sia il campionato che la Coppa Italia: se i bianconeri dovessero battere il Milan, quindi, stabilirebbero l’ennesimo primato di una stagione epica. L’anno scorso sognavano il Triplete, ma quel Barça era ancora troppo lontano, troppo forte: così dovettero accontentarsi del double. Quest’anno la Champions è sfumata presto, la parata scudetto è stata cancellata per restare concentrati sulla finale e ora tutti, a Torino, celebrerebbero la tanto bistrattata Coppa Italia come forse non hanno mai fatto.

milan-juve-alex

MILAN FLOP Anche stavolta, come 18 anni fa, il Diavolo arriverà all’Olimpico per salvare la faccia e la stagione. Si è congedato dal campionato facendosi prendere a sberle dalla Roma e Brocchi, arrivato da un mese, ha urlato il suo sdegno ai giocatori: “Siete senza dignità”. Il Milan ha perso le ultime otto partite giocate contro la Juve, ovviamente anche le due disputate quest’anno, a dire il vero senza sfigurare più di tanto come in altre occasioni: è aggrappato a una sottilissima speranza di ribaltare il pronostico. Se non lo farà, toccherà il fondo, perché resterà per la terza volta consecutiva fuori dall’Europa, un disastro (anche economico) mai accaduto nell’era Berlusconi. E sarebbe anche la quarta stagione consecutiva chiusa con zero titoli: non accadeva dagli Anni 80 (l’unica volta in tutto il dopoguerra) e Silvio era appena arrivato. Oggi, invece, sembra che stia per salutare, aspettando i cinesi. E sperando almeno nel canto del cigno che eviti un addio inglorioso.

Chi Siamo

Spazio J è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sulla Juventus Football Club, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per lo Juventus Stadium.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale, non autorizzata o connessa a Juventus Football Club S.p.A. o I marchi JUVENTUS, JUVE e Juventus.com sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A., il cui sito ufficiale è www.juventus.com

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl