Verso Fiorentina-Juve – Sciolti gli ultimi dubbi: Lemina regista. In attacco Dybala-Mandzukic

19.01 –  Tra qualche minuto le due squadre lasceranno i rispettivi ritiri e si recheranno allo stadio “Artemio Franchi”. Sciolti gli ultimi dubbi di formazione:Allegri opta per il 3-5-2. In porta Buffon. Difesa a tre composta da Barzagli, Bonucci e Rugani. A centrocampo giocheranno Lichtsteiner, Khedira, Lemina, Pogba, Evra. Cambio ancora in attacco: gioca Mandzukic al suo fianco Dybala.

16.00 – LE ULTIME – I bianconeri in questo momento stanno riposando in albergo. Tra un po’ la squadra farà la merenda e poi la consueta riunione tecnica durante la quale mister Allegri scioglierà gli ultimi dubbi di formazione. Uno di questi è il ballottaggio tra Lichtsteiner e Cuadrado. In cabina di regia spazio al giovane Lemina. In attacco dovrebbe riposare Mandzukic, al suo posto giocherà Morata. 

Juventus a caccia di almeno uno dei quattro punti che servono a dare la matematica vittoria del quinto scudetto di fila, l’avversario di oggi non è storicamente semplice da affrontare; la Fiorentina di Sousa infatti scenderà in campo col coltello tra i denti, cercando di alimentare velleità europee e soprattutto di dare una scossa ad una finale di stagione opaco. Kalinic, che non segna da diverso tempo, è l’emblema di una squadra entrata in penombra.

Pogba e DybalaJUVE, 3-5-2 – La squadra con cui Allegri deciderà di affrontare la Viola è quasi totalmente stabilita. Il modulo vede la difesa a tre priva di Chiellini, vittima di una affaticamento al rientro da un altro acciacco al polpaccio; titolare saranno Bonucci, Barzagli e Rugani. Centrocampo a cinque con Lichtsteiner favorito su Cuadrado e Sandro su Evra; in mezzo Lemina in regia, Pogba e Khedira ai suoi lati. Fermo ai box Sturaro per una parotite fastidiosa, per lui uno stop di cinque giorni.

Davanti Mario Mandzukic e Paulo Dybala, entrambi in condizione smagliante.

Roberto Moretti

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

I commenti sono chiusi.

Preferenze privacy