Palermo, altro ribaltone. Zamparini richiama Iachini

Aveva iniziato l’anno auspicandosi meno cambi di guida tecnica, ma come spesso accade per i buoni propositi, è bastato meno di un mese per dimenticare la buona intenzione. Zamparini, infatti, in questo 2016 sembra ancora più esuberante, e considerando ciò a cui ci ha abituati non è poco. Dopo il caos Ballardini, Schelotto, Tedesco, in casa Palermo arriva un altro ribaltone.

Il ko contro il Torino (1-3 al Barbera) è stato la goccia che ha fatto traboccare il vaso, e così via tutti. Saluti a Tedesco e chiamata immediata a Beppe Iachini, che ha detto sì. Questa la lettera con cui Zamparini annuncia il cambio di allenatore e ringrazia Iachini per non avergli sbattuto il telefono in faccia:

A seguito del comunicato ufficiale del suo reintegro, desidero ringraziare per la sua massima disponibilità Beppe Iachini, che ritorna sulla panchina in un difficile momento per la squadra.
Sono certo che con la sua grinta e il suo lavoro farà uscire la Società da questa crisi di risultati, con lo stesso spirito che ci ha portato dalla serie B alla serie A. Mantenere la categoria sarà come un’altra promozione.
Forza Beppe e in bocca al lupo!
Sarà necessario il massimo sostegno della splendida tifoseria palermitana, che con la sua passione ed energia dovrà aiutare la squadra in questo difficile momento.
Perciò, chiedo perdono per questo mese di caos, che eventi paradossali hanno provocato, con l’auto allontanamento di Ballardini e Schelotto:
spero che non tutti i mali vengano per nuocere poiché il caos, dovuto anche a mie errate valutazioni ed incomprensioni con Iachini, ha permesso di ricomporre un matrimonio con lo stesso Beppe, che spero, con la massima collaborazione di entrambi, ci riporti ai successi che Palermo merita.
Un saluto a tutti i Palermitani.  Forza Palermo!

 Il presidente

 

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy