Marotta blocca Allegri e Dybala: "Rimarranno con noi ancora a lungo. E su Cuadrado..."

Marotta blocca Allegri e Dybala: “Rimarranno con noi ancora a lungo. E su Cuadrado…”


Sono state smentite nei giorni scorsi dal diretto interessato, e ora anche Beppe Marotta ribadisce il concetto. Allegri-Chelsea non solo non s’ha da fare, ma non è nemmeno stato nelle logiche bianconere. Ai microfoni di GR Parlamento parla così il dg bianconero: “Ci sono tutti i presupposti perché si possa continuare ancora per tanti anni con Allegri alla guida della Juventus. E’ un grande leader e la Juventus è un grande club a livello mondiale. Non è facile trovarne uno più importante, a meno di trovarsi a fine ciclo. E non è il caso di Allegri: il suo ciclo vincente alla Juventus può proseguire e credo di interpretare anche le sue volontà”.

Non solo però Allegri: anche Paulo Dybala infatti, grazie alle sue giocate e ai suoi gol, è finito nel mirino di vari top club: “Dybala oggi è un giocatore che rientra tra i top player, non passa minimamente nella testa della Juventus di doverlo cedere. Siamo nella situazione societaria di poter respingere tranquillamente le avances, e direi che l’abbiamo già fatto. Era una scelta rischiosa, abbiamo investito tanti milioni di euro ma sappiamo di aver scelto un talento molto importante con l’età dalla sua”.

Cuadrado invece si sta giocando la riconferma con i colori bianconeri: “Abbiamo colto un’opportunità, prendendo il giocatore a titolo temporaneo. Lo stiamo valutando, con il Chelsea c’è un gentlemen agreement. Il giocatore rappresenta una variante in più per la squadra di Allegri”.

Discorso simile a quello di Dybala riservato per Pogba, anch’esso oggetto del desiderio di varie squadre: “Ci tengo a sottolineare che si tratta di un lavoro collettivo in società, operato a stretto contatto con Fabio Paratici e Pavel Nedved. Il fiore all’occhiello è il nostro modello organizzativo. Tante competenze elevate e tante deleghe. Pogba è un ottimo giocatore, che può ancora dare molto alla causa juventina. Quando si è giovani si hanno prestazioni più o meno elevate. Il fatto che sbagli significa che il giocatore ha il coraggio di agire. E’ un asset importante per la nostra società e ce lo teniamo ben stretto”.

Infine, anche qualche battuta sul possbile sogno di mercato della prossima estate, Edinson Cavani: “Abbiamo giocatori giovani e di grandi qualità. Cavani è un calciatore appetibile, ma in questo momento non ci stiamo pensando. Ed è di un livello retributivo proibitivo”.

 

Oscar Toson

 

Loading...