ESCLUSIVA SJ – Raicevic-Juve, c’è ancora una possibilità: la situazione

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Mercato finito, e va bene. Ma il gong delle 23 non chiude le operazioni in entrata della Juventus: per questo, infatti, non c’è mai scadenza. Marotta che si muove, e lo fa sempre in direzione attacco: dopo aver bloccato Caprari e Lapadula (con Ganz ancora in forse), c’è la volontà di chiudere anche per Raicevic.

VS NAPOLI – Ecco, magari non ne parlate nelle zone di Castel Volturno. È che ieri il Napoli ci aveva provato. Anzi: aveva addirittura chiuso. Due milioni, bonus compresi, al Vicenza; al ragazzo, un quadriennale da ottocentomila euro. Ultimo scoglio: i diritti d’immagine. Non superato, come spesso accade. I tempi tecnici per recuperare che scarseggiavano, e l’appuntamento obbligato a slittare nel mese di giugno. Stile Soriano, sì. E proprio come il centrocampista della Samp, potrebbe arrivare un’altra squadra in grado di approfittarsene. Stavolta niente Inter: c’è la Juve su Raicevic.

MARGINI – Dieci gol in ventidue presenze, quest’anno: è la stagione della consacrazione per l’attaccante montenegrino, che ad ormai ventidue anni è pronto e maturo per vivere il sogno della massima serie. Certo, farlo con i bianconeri sarebbe il colpaccio della vita: Paratici lavora per questo. E lavora con il Chievo, soprattutto. Perché dopo il pressing del Carpi – bloccato dallo stesso Vicenza, in quanto condicio sine qua non del trasferimento era la certezza ai veneti di avere l’attaccante per altri sei mesi -, sono ora i clivensi a spingere. L’approccio, del resto, è datato: manca il colpo finale. Può arrivare a giugno, poiché è ancora tutto in ballo. Specialmente la volontà del giocatore. Che vede Napoli, ma vorrebbe Juve. E certi matrimoni, se non c’è amore…

Cristiano Corbo

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook