Lichtsteiner "core 'ngrato", zittisce l'Olimpico per la seconda volta

Lichtsteiner “core ‘ngrato”, zittisce l’Olimpico per la seconda volta


Destino beffardo per la Lazio, eliminata dalla Coppa Italia proprio dall’ex di turno. Stephan Lichtsteiner non ha pietà della squadra con cui ha giocato dal 2008 al 2011, la pugnala alle spalle e la fa uscire dalla competizione.

Lo svizzero decide l’ultimo quarto di finale di questa edizione della Tim Cup: sul palo colpito da Zaza, sopraggiunge l’ex biancoceleste, il tiro viene respinto da Berisha quando però il pallone ha già oltrepassato la linea. La goal-line technology conferma e l’arbitro convalida il più classico dei gol dell’ex. E’ la ciliegina sulla torta di una partita giudiziosa, ma fatta di ottime giocate, sia in fase offensiva che in fase difensiva. Nel primo tempo realizza anche alcune verticalizzazioni quasi da trequartista, facendo capire fin da subito di essere in giornata, nonostante i fischi dei suoi ex tifosi.

Eppure non è la prima volta che Stephan segna alla Lazio. Successe già in Supercoppa tre anni fa, quando i bianconeri si imposero all’Olimpico per 4-0.

Alfredo Spedicato (@AlfredSped)