Lavezzi, nostalgia canaglia: “Italia, mi manchi! Addio al Psg? Piedi più fuori che dentro”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Ezequiel Lavezzi ha nostalgia dell’Italia, il Bel Paese manca al Pocho e qualche club italiano, Juventus su tutti, è pronto ad approfittarne per far pressione sulla volontà dell’ex Napoli di cambiare aria. In un’intervista esclusiva rilasciata alla collega Alessandra Bocci de “La Gazzetta dello Sport”, l’attaccante del Psg commenta a tutto campo le voci su un suo possibile addio al calcio francese, in un periodo in cui a Parigi è sempre più difficile vivere.

QUI PARIGI“Preferirei arrivare e non trovare la sorveglianza davanti alla porta, ma va così e bisogna pazientare. Io sono un tipo tranquillo, abituato ad aspettare che le cose facciano il loro corso. D’altra parte a Napoli ero abituato ad avere trenta persone tutti i giorni intorno ai cancelli. A Parigi è infinitamente diverso”.

NOSTALGIA ITALIA – “Moltissimo. Mi manca il calcio in particolare: io sono argentino, sono abituato alle pressioni. Per noi argentini è meglio vivere il calcio in maniera intensa, anche quando c’è amore-odio. Napoli è una città particolare, in tutta Italia in generale il pallone è vissuto con un’intensità incredibile e si trovano più stimoli. Qui si vive in un altro modo, né migliore né peggiore: ti godi il calcio e la vita, ma è diverso. Forse il calcio italiano non è più quello di prima, ma è bello da vivere e da giocare. È avvincente, ti fa sentire un calciatore vivo, ti spinge al massimo. Io ho la tv italiana e mi guardo tutte le partite”.

CALCIOMERCATO – “Ci sono tante possibilità, ho dei mesi per decidere e fare la scelta migliore per me. Questo è l’ultimo contratto che posso fare, mi interessa andare a giocare in una squadra che mi dia stimoli, ma penserò anche alla città e alla qualità della vita. Chi mi ha cercato? Soltanto gli amici. Quelli per fortuna mi chiamano sempre”.

CHIUSO CON IL CALCIO FRANCESE? – “Adesso ho i piedi più fuori che dentro, anche se nel mio lavoro non si può mai dire. Magari all’improvviso mollo tutto, smetto di giocare e me ne torno in Argentina. Rapporto con Blanc? Lui è l’allenatore, lui decide, non c’è nessun problema”.

DYBALA COME TEVEZ“Eh… per quello che ha fatto Tevez alla Juve il paragone è meglio non farlo. Dybala ha grandi potenzialità e può migliorare: ha le qualità per diventare un grande giocatore”.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook