Pjanić, l'opera d'arte e la profezia di Massimiliano Allegri