Perché il 'caso Bayern' è montato sul nulla e quell'ipocrisia tutta italiana