Juventus, ci sono quattro colpevoli: dato impietoso

Dato impietoso per la Juventus di Allegri: la colpa questa volta è di quattro calciatori. La società deve capire come muoversi per rimediare.

Sembra non esserci tregua per la Juventus: per i bianconeri c’è un dato impietoso che deve far riflettere il club in vista del futuro. La Vecchia Signora, reduce dallo 0-0 contro il Milan sabato scorso, ha visto allontanare la possibilità di riacciuffare il secondo posto che resta distante cinque lunghezze.

Allegri, però, è già proiettato verso la prossima gara che sarà un altro big match. Domenica alle ore 20:45 i bianconeri saranno di scena all’Olimpico di Roma contro i giallorossi in una partita che potrà dire molto sulle sorti di entrambe riguardo la qualificazione alla prossima Champions League.

La Juventus, inoltre, ha anche un altro obiettivo da centrare: la vittoria della Coppa Italia il 15 maggio contro l’Atalanta di Gasperini. Un finale di stagione, insomma, da non prendere sottogamba cercando di ottenere il massimo.

Allegri e i suoi uomini, però, devono fare i conti con un dato abbastanza impietoso e che, probabilmente, ha portato alla perdita di molti punti per strada a partire da fine gennaio. Quattro sarebbero i colpevoli di questo netto calo dei bianconeri.

Il dato impietoso della Juventus: il problema dei gol fatti

Nel 2024 la Juventus ha registrato finora un dato impietoso riguardo al numero di gol segnati. In particolar modo si fa riferimento ai numeri dei quattro attaccanti bianconeri che non stanno rendendo come dovrebbero. Di questo problema ne ha parlato Cosatti, inviato di Sky Sport, che ha dichiarato quanto segue:

Uno dei problemi del 2024 è stato il problema dei gol fatti. Vlahovic ha abbassato la sua media gol in questo mese, un gol ogni 300 minuti, mentre nella prima parte un gol ogni 97′. Tra Chiesa, Milik, Yildiz e Kean nel 2024 sono arrivati solo 3 gol, due Chiesa e uno Milik”.

Juventus: dato impietoso sui gol segnati
La Juventus e il dato impietoso: poche reti segnate dagli attaccanti nel 2024 (LaPresse) SpazioJ

Cosatti ha analizzato il numero di gol di ogni singolo attaccante della Juve concludendo che sono troppo pochi per una squadra che punta ai piani alti della classifica. Vlahovic non segna più con una certa frequenza e questo ha creato non pochi problemi.

Per quanto riguarda, invece, gli altri quattro del reparto offensivo soltanto Chiesa e Milik hanno messo a segno delle reti: due per l’italiano e uno solo per il polacco. Completamente a secco Yildiz e Kean da gennaio a questa parte. Il club dovrà tenere conto di questo dato e cercare di trovare una soluzione in vista della nuova stagione.

Impostazioni privacy