Sei qui: Home » News » Il presidente della Liga attacca la Juve: “Ronaldo un fallimento, ci vuole un progetto!”

Il presidente della Liga attacca la Juve: “Ronaldo un fallimento, ci vuole un progetto!”

In occasione della presentazione della finale di Europa League, è intervenuto il presidente della Liga spagnola, Javier Tebas

Tebas ha indirizzato un chiaro attacco al calcio italiano, alla Juve in particolare, per la gestione dell’affare Cristiano Ronaldo.

Juventus Bayern Monaco
Agnelli Ronaldo Juventus

Per non farsi mancare nulla, ha anche attaccato il progetto Superlega e le aderenti ad esso, quindi Juventus, Barcellona e Real Madrid.

Ecco le parole di Tebas:

“Se Mbappè viene, come sembra, è sicuramente positivo per l’intero movimento, ma qui mi sento di usare l’Italia come esempio per mandare un messaggio: se l’arrivo di grandi giocatori non è accompagnato da un progetto d’impulso generale del movimento non serve a nulla. La Serie A ha tenuto un grande vantaggio fiscale grazie all’aiuto del Governo con la riduzione delle imposte per chi veniva dall’estero e ha potuto accogliere giocatori del livello di Cristiano Ronaldo e altri nomi di rilievo. Non solo la Serie A non è cresciuta, al contrario, è calata. Il caso italiano dimostra che i giocatori da soli non bastano, ci vogliono decisioni gestionali adeguate che portino alla crescita del movimento. Possono venire Mbappé e Haaland tutti insieme, senza un modello preciso non serve a nulla”.

“Io a Real Madrid, Barcellona e Juventus chiedo che abbandonino la Superlega. Non credo che sia il momento di sanzionare, però penso che se uno partecipa a una competizione e vuole avviarne un’altra non possa fare le due cose allo stesso tempo, no? Voglio giocare in un torneo che mi paga 80 milioni di euro all’anno e allo stesso tempo sto muovendomi per far collassare quella stessa competizione che mi dà gli 80 milioni. È un po’ incoerente no? Non mi sembra logico. Se i tre club vogliono giocare che rispettino la competizione”.

Alessio Dambra

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Juventus, Cherubini e Arrivabene si muovono: è successo oggi!