Sei qui: Home » News » Inzaghi alla vigilia di Juventus-Inter: “Dobbiamo farlo per vincere la Coppa Italia!”

Inzaghi alla vigilia di Juventus-Inter: “Dobbiamo farlo per vincere la Coppa Italia!”

Alla vigilia di Juventus-Inter, sfida decisiva per assegnare la Coppa Italia 21/22, ha parlato in conferenza stampa Simone Inzaghi, accompagnato da Samir Handanovic.

Juventus e Inter si affronteranno per la quarta volta in stagione, sarà la seconda in finale, dopo la Supercoppa di inizio gennaio, vinta dai nerazzurri all’ultimo minuto dei tempi supplementari per 2-1, grazie al gol di Sanchez.

Trofeo di fondamentale importanza per la Juventus di Max Allegri. Troppo poco il quarto posto blindato in campionato, dopo la cocente delusione in Champions League, l’allenatore bianconero cercherà di salvare la stagione regalando un trofeo ai tifosi.

Massimiliano Allegri Juventus

LE PAROLE DI INZAGHI

Cosa significa essere qui a giocare la finale e cosa farà la differenza? Motivo di orgoglio, verrà vista in tutto il mondo. Nelle finali non ci sono ricette per vincere, vanno giocate con corsa e determinazione. Dobbiamo dare il 120% per il secondo trofeo stagionale“.

Essendo una finale la differenza la faranno i dettagli. In campo ci sarà tantissima qualità“.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Juve, c'è la novità sul futuro di Zaniolo: la decisione della Roma

Ti senti addosso più responsabilità del solito? Diciamo che le finali sono tutte importantissime, ho avuto la fortuna di giocarne molte. Non esiste una ricetta, bisognerà afre una partita attenta e concentrata, sapendo che abbiamo un avversario di valore davanti“.

Siete i favoriti? La Juventus l’abbiamo incontrata tre volte, sono state tre partite diverse, domani sarà una partita aperta, con molta qualità in campo, non bisognerà sbagliare“.

LE PAROLE DI HANDANOVIC

Cosa significa essere qui a giocare la finale e cosa farà la differenza? Per noi essere qui è un motivo di orgoglio, volevamo andare in finale ci siamo riusciti. Con la Juve abbiamo già fatto tre partite, tutte combattute, verrà decisa dai dettagli“.

Dobbiamo essere più bravi di loro in tutto, non in una sola cosa. A Torino hanno fatto meglio loro, nelle altre noi. Sarà una partita equilibrata“.