Sei qui: Home » News » Allegri: “Morata? Ora vi dico tutta la verità. Bonucci out domani e domenica”

Allegri: “Morata? Ora vi dico tutta la verità. Bonucci out domani e domenica”

Buongiorno cari lettori e lettrici di SpazioJ. Domani 6 gennaio torna il campionato di Serie A, la Juventus ospiterà il Napoli di Luciano Spalletti(risultato positivo ieri al Covid) in un match tutto da vivere, Covid permettendo.

Infatti intorno a questa ventesima giornata di Serie A c’è molta incertezza a causa dei tanti casi positivi accertati nelle ultime ore, inoltre l’Asl di Napoli sta valutando se far partire o meno il Napoli per la sfida di Torino.

Come di consueto oggi seguiremo insieme la conferenza stampa di Massimiliano Allegri. Di seguito la diretta testuale.

Chi c’è a disposizione domani?

“Bonucci fuori e domenica sicuro, per la Supercoppa vediamo. Abbiamo recuperato Chiesa e Dybala, Danilo torna la prossima settimana. Ramsey è ritornato oggi dopo alcuni giorni di permesso per lavorare in Inghilterra, comunque è un giocatore in uscita. Arthur aspettiamo l’esito del tampone.”

Morata?

“Morata non parte. Il problema di Alvaro è uno: per i numeri che è un giocatore importante, però è visto come un giocatore che gli manca qualcosa. Gli ho detto: “Tu da qui non ti muovi”

Con quale spirito affronta il nuovo anno?

“Abbiamo lavorato bene sul piano fisico e anche su quello tecnico. In questi giorni abbiamo lavorato molto e ci serviva. Noi da domani saremo pronti per affrontare le sei partite di gennaio che saranno importanti per la nostra stagione”

Come è la situazione a centrocampo?

LEGGI ANCHE:  Calciomercato, il giovane attaccante ha scelto la Juventus, Milan beffato: la notizia

“Avendo fuori Ramsey e Arthur, a meno che non sia negativo, Locatelli sarà centrale e tra Rabiot, McKennie e Bentancur ne giocano due.”

Arthur partirà a gennaio?

“Io credo che al 99% la rosa resta questa.

Se il Napoli non si presenta?

“Noi ci siamo preparati per giocare, credo che giocheremo. Mentalmente dobbiamo essere focalizzati sul Napoli che gioca bene e ha 5 punti più di noi. È uno scontro diretto importante. Il resto non mi riguarda. Ci siamo allenati stamani, domani la rifinitura e poi giochiamo. Il Napoli in emergenza a San Siro ha vinto contro il Milan. La mia opinione non conta niente, bisogna rispettare i ruoli. È molto più semplice, se c’è una regola da lì non si scappa. Non conosco alla lettera il decreto, mi dicono solo se si gioca o no. Dobbiamo essere preparati molto bene. Lo stesso per la Supercoppa che si gioca”

La Juve può raggiungere l’Inter?

“L’Inter è la squadra favorita per vincere lo scudetto, lo può perdere solo lei lo scudetto.”

L’attacco va rinforzato?

“L’attacco ha segnato. I gol sono mancati dal centrocampo, Chiesa e Dybala faranno 4 mesi importanti”