Euro 2020, scatta l’allarme Covid nel ritiro dell’Italia

Scatta l’allarme nel ritiro azzurro di Coverciano. A pochi giorni dalla finale di Euro 2020 contro l’Inghilterra, tutto lo staff della Nazionale opta per blindare il proprio raduno.

La causa di tale decisione è dovuta allo scoppio di un mini-focolaio interno alla squadra di giornalisti Rai, al seguito delle vicende di casa Italia; tra le persone contagiate risulta il cantore delle gesta azzurre, Alberto Rimedio. A lui si sono aggiunti altri due colleghi, rimasti oltremanica, e un altro operatore della comunicazione, rientrato in Italia.

Questa notizia ha messo all’erta l’ambiente italico; nonostante tutto lo staff risulti vaccinato, è prevalso il buon senso: tutta l’Italia si allenerà a porte chiuse e in un contesto totalmente sanificato. Contatti con la stampa annullati, quanto meno in presenza, per i ragazzi di Mancini: per conferma, chiedere a Bonucci, la cui conferenza stampa, prevista nel pomeriggio di oggi, verrà svolta da remoto.

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy