Luci a San Siro, il teatro delle grandi occasioni si tinge di rosa

Luci a San Siro, il teatro delle grandi occasioni si tinge di rosa

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

La Scala del Calcio, San Siro, per la prima volta si tinge di rosa, per la prima volta sarà Milan – Juventus Women. Il big match che infiamma i cuori dei tifosi di calcio maschile questa volta scalda il petto degli amanti del calcio femminile.

Lunedì sera si scriverà la storia, le ragazze stanno iniziando a calpestare sempre manti erbosi più importanti: l’Artemio Franchi di Firenze, la Dacia Arena di Udine, l’Allianz Stadium di Torino, questa è la volta di San Siro, lo stadio più capiente d’Italia.

Purtroppo sugli spalti non potranno esserci le “bandiere che accarezza il vento” come cantavano Edoardo Bennato e Gianna Nannini. Non sarà neanche “Un’estate italiana”, ma siamo certi che si vedrà la voglia di vincere negli occhi delle protagoniste, che sarà una favola vedere quelle 22 ragazze uscire dagli spogliatoi. Proprio le 22 protagoniste avranno negli sguardi l’orgoglio, di chi, per anni ha lottato, ha fatto sacrifici che ora vengono ripagati.

Sarà oltre che una partita, il coronamento di un sogno, sarà un evento storico, che resterà nel cuore di tutti. Con il dispiacere di tutti coloro che purtroppo potranno seguirla soltanto dal televisore, viste le restrizioni in vigore. Tutti coloro, che sarebbero stati il dodicesimo uomo in campo, i tifosi.

Si accendono i riflettori sulla Scala del Calcio, questa volta lo speaker non griderà: “con il numero 10 ha segnato Paulo Dybala”, ma, bensì: “con il numero 10 ha segnato Cristiana Girelli”. Sarà una sfida al vertice, tra le due prime della classe, insieme alla Fiorentina. Sarà un match importante anche in vista del campionato.

Ricordiamo tutti gli occhi sognanti, quelli di Martina Rosucci e Cristiana Girelli, che durante il lockdown intonavano “Un’estate italiana”, ricordando i loro trionfi con quella canzone, ricordando tutte le loro migliori avventure. Ricordando il progresso del calcio femminile, per quelle notti magiche che sono già state scritte e tutte quelle che ancora sono da scrivere.

Dopo la “Premiere” allo Stadium ricorderemo sicuramente la notte magica di San Siro, ricorderemo sicuramente i nomi delle 11 bianconere in campo, ma anche le marcatrici, ma comunque vada, sarà un successo. Pensiamo a quando le ragazze soltanto 10 anni fa, giocando in Serie A erano costrette ad avere un altro lavoro, pensiamo a quando in segno di protesta hanno scelto di premiarsi da sole.

Pensiamo al grande traguardo raggiunto, lunedì sul prato che hanno calpestato campioni del calibro di Paolo Maldini, Franco Baresi, Gianni Rivera, Marco Van Basten e Ruud Gullit. Su quel manto verde scenderanno in campo Aurora Galli, Cristiana Girelli, Valentina Giacinti, Sara Gama, Laura Fusetti, Martina Rosucci, Barbara Bonansea e tante altre. Saranno solo una piccola rappresentanza di tutte coloro che hanno lottato, che hanno sognato. In fondo, però, tutte le ragazze vivranno cono loro questo sogno. Tutte le bambine potranno finalmente dire: “Mamma, voglio giocare a San Siro, proprio come Cristiana Girelli”.

Miriana Cardinale

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy