Sarri può sorridere: riscontri positivi da Douglas Costa, Bernardeschi e Rugani

Sarri
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

La gara disputata in Coppa Italia è stata cruciale per donare spazio a chi, fino ad ora, ne ha avuto fin troppo poco. È stato il caso di Daniele Rugani, apparentemente ai margini del progetto Sarri, ma ripescato in un momento di grande necessità. L’ex Empoli ha convinto contro l’Udinese, difendendo bene e sfiorando un goal, quasi a voler dire: “Mister, puoi contare su di me”. L’infortunio di Demiral e le condizioni di Chiellini costringerebbero qualunque squadra ad intervenire sul mercato, ma la Juventus sembra pronta a dare fiducia a Daniele Rugani, ora prima riserva degli inamovibili Bonucci e De Ligt.

Discorso differente per Bernardeschi, che di chance ne ha avute, ma senza mai riuscire a brillare. L’ex viola in nazionale gioca come esterno nel 4-3-3, alla Juventus è stato fino ad ora rilegato sulla trequarti. Alle spalle delle punte, Bernardeschi è spaesato e tutt’altro che a proprio agio, motivo per il quale Sarri ha pensato bene di adattarlo a centrocampo, come mezz’ala. Il 25enne di Carrara ha convinto in quella zona di campo, motivo per il quale questo esperimento potrebbe riproporsi a breve.

Tutt’altra storia per Douglas Costa, che in teoria sarebbe anche un titolare inamovibile. I troppi problemi fisici e muscolari hanno fino ad ora ostacolato il rendimento del velocista brasiliano, apparentemente ripresosi, ma ancora a caccia del miglior status di forma. Il goal ritrovato in Coppa Italia è servito per riacquisire una fiducia quasi perduta, ma tutti sappiamo che, se al top, può fare la differenza in questa Juventus.

Alessandro Zanzico