Bayer Leverkusen-Juventus 0-2, le pagelle: Demiral domina, Dybala illumina, Rabiot rimandato

Bayer Leverkusen-Juventus 0-2, le pagelle: Demiral domina, Dybala illumina, Rabiot rimandato

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

La Juventus chiude il girone di Champions League con una vittoria per 0-2 sul Bayer Leverkusen, grazie alle reti di Cristiano Ronaldo ed Higuain. Queste sono le pagelle dei ragazzi di Maurizio Sarri:

Buffon 6: si è visto solamente nel primo tempo con una parata su Bellarabi, giornata di ordinaria amministrazione.
Danilo 6: sempre molto propositivo in fase offensiva, ordinato quando c’è da difendere
Demiral 6.5: uno dei migliori in campo. Fa una chiusura magistrale nel primo tempo sul tiro a botta sicura di Havertz. Sempre preciso, ordinato: il ragazzo ha voglia di meritarsi la Juventus
Rugani 6.5: come il collega di difesa non sbaglia un colpo. Più che promosso anche l’ex giocatore dell’Empoli
De Sciglio 6: indeciso nel primo tempo, cresce nella ripresa. Dà il via al primo gol bianconero con un bellissimo colpo di tacco
Cuadrado 6: bene anche nella posizione di mezz’ala. Tuttofare. (Muratore: sv)
Pjanic 6.5: dopo alcune partite opache, torna il vero Pjanic e la qualità del gioco ringrazia
Rabiot 5.5: malino nei primi 50′, poi sale di livello ma si vede che è indietro con la condizione fisica (Matuidi: sv)
Bernardeschi 5.5: tanta voglia di fare, ma davvero troppo inconcludente quando c’è da fare la giocata giusta. (Dybala 6.5: entra lui ed improvvisamente si accende la Juve. Serve due assist decisivi)
Higuain 6.5: sempre nel vivo del gioco con fraseggi, sponde e cambi di lato. La rete finale impreziosisce la prestazione
Cristiano Ronaldo 6.5: si sbatte, cerca e trova la rete a tutti i costi. In crescita.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy