ReLive | Demiral in conferenza stampa: "La Juve un sogno. Il paragone con Montero un onore"

ReLive | Demiral in conferenza stampa: “La Juve un sogno. Il paragone con Montero un onore”


È terminata la conferenza stampa di Demiral. Il giovane centrale difensivo, proveniente dal Sassuolo, si è presentando ai microfoni dei giornalisti presenti. Questa la diretta testuale delle parole del nuovo giocatore bianconero.

Hai conquistato tutti? Sono contento di essere qui, la Juventus è un club molto importante. Per me è una fortuna essere qui, spero di potermi adattare alla nuova squadra e al nuovo ambiente il prima possibile.Non sono una sorpresa, tutto è bastato sul lavoro. essere qui per me è un sogno.

Tifosi? Sto seguendo questo fenomeno dei tifosi. Quando scendo in campo dò tutto me stesso e i tifosi se ne accorgono. Voglio migliorare la mia forma e convincere ancora di più i tifosi.

Primo turco alla Juve? Essere il primo turco alla Juve è un onore, voglio essere un modello. allenarmi con calciatori cosi forti è un onore e vorrei dimostrare che lavorando duramente si possono raggiungere grandi traguardi.

Cosa ti ha impressionato di più? Sapevo che la Juventus era un club molto importante, ma raggiungere questa squadra e vedere gli impianti di allenamento mi ha impressionato molto. 

A chi ti ispiri? Quando ero piccolo giocavo sulla sinistra, quando avevo 11-12 anni il mio mister mi ha spostato in difesa. Essere qui per me è un onore.

Chiellini? Giocare con i giocatori che seguivo da piccolo è un onore. Chiellini mi sta aiutando tanto nell’ambientamento, così come Bonucci e gli altri giocatori importanti che mi stanno vicini. Spero di migliorare grazie alla loro esperienza.

Giocherai spesso? La Juve ha alcuni dei giocatori migliori del mondo ,specialmente in difesa. Per me, come ho detto prima, è un onore essere qui. Spero nel più breve tempo possibile di vestire la maglia della Juve da titolare e tutti i miei sforzi sono orientati a raggiungere al più presto il mio massimo stato di forma.

Cosa ti ha portato a 18 anni a trasferirti in Portogallo? Ho lasciato la mia casa quando avevo 18 anni e sono riuscito a raggiungere una squadra europea in giovane età. Però io volevo crescere nel più breve tempo possibile, avevo dei sogni da raggiungere e includevano l’Europa. Ora li ho raggiunti arrivando alla Juventus.

Cosa vuoi migliorare? Il fatto di essere arrivato al Sassuolo all’inizio della scorsa stagione mi ha dato la possibilità di avere una buona esperienza con il campionato italiano, mi sono già fatto le ossa. Diciamo così. In Italia essere un difensore significa essere nel miglior Paese in cui imparare a difendere e voglio crescere sia dal punto di vista tattico che tecnico.

Sei molto richiesto? Le questioni di mercato non mi interessano molto. Lavoro il più possibile, aver raggiunto la Juve in età così giovane è la realizzazione di un sogno e quindi ripeto, voglio star qui più tempo possibile per migliorarmi al meglio.

Champions? La Juventus inizia ogni stagione con tutte le coppe possibili come obiettivo. La Juve è determinata nella conquista dei trofei disponibili, quindi sono sicuro che quest’anno faremo grandi cose.

Cosa ti ha detto Sarri? Il nostro allenatore si occupa molto dell’aspetto difensivo della squadra e per me questo è molto importante. Sarri si occupa direttamente degli allenamenti dei difensori e riuscire a lavorare con lui significa avere la possibilità di allenarmi al meglio e migliorare i miei punti deboli. E sono sicuro che il mister vorrà da me il massimo impegno.

I tifosi ti paragonano a Montero? Ho sentito questi paragoni con Montero e ho anche visto i suoi video. Essere paragonato a lui è un onore per me. Io spero nel più breve tempo possibile di riuscire a scendere in campo e dimostrare ai tifosi di essere un difensore molto forte e dare soprattutto il meglio di me stesso. E nessuno abbia dubbi. Io ho sempre avuto idoli, ma i miei veri idoli sono le persone con cui sto giocando adesso, come Chiellini. Ed è un onore e una fortuna giocare con lui e allenarmi con giocatori così importanti.

Emre Can? Giocare con lui è importante. Parliamo la stessa lingua, abbiamo la stessa cultura e per me è importante dentro e fuori dal campo. E vorrei ringraziarlo pubblicamente per questo aiuto che mi sta dando.

Chi Siamo

Spazio J è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sulla Juventus Football Club, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per lo Juventus Stadium.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale, non autorizzata o connessa a Juventus Football Club S.p.A. o I marchi JUVENTUS, JUVE e Juventus.com sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A., il cui sito ufficiale è www.juventus.com

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl