De Ligt: “Amo come difendono gli italiani. Tra i miei idoli anche Scirea”

De Ligt
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

L’olandese non perde tempo a esprimere la sua venerazione per il calcio italiano, o quanto meno per come le difese approcciano i match. Matthjis De Ligt ha dichiarato di amare il modo in cui difendono gli italiani, citando alcuni dei mostri sacri passati in Serie A anche anni addietro.
“I miei modelli sono Maldini, Nesta, Baresi, Cannavaro e Scirea, potrei continuare con la lista, ma quando si parla di difensori, il pensiero va inevitabilmente a loro”.
De Ligt ha poi sottolineato alcuni aspetti grazie ai quali ha scelto la Juventus anziché altri top club: “Per me è stato fondamentale capire quanto spazio avrei avuto in squadra, e la Juventus mi ha dato subito delle garanzie, puntando su di me. Hanno creduto nei miei margini di miglioramento futuro. Dovevo pensare al meglio per me viste le varie opzioni che avevo”.
Infine l’olandese ha speso parole al miele per la sua ex squadra, dove ha giocato per oltre 10 anni fra settore giovanile e prima squadra:L’Ajax per me è stata fondamentale, ho giocato 10 anni nelle giovanili e 3 in prima squadra, è inevitabile che mi senta emozionato a lasciare questo club. Arriva sempre però il momento di fare un passo in avanti. Mi mancherà tutto di Amsterdam”.

Francesco De Ruvo